Connettiti con noi

Focus

Inter, chi ha bisogno di Lukaku?

Pubblicato

su

L’Inter torna alla vittoria schiantando il Bologna con un netto 6-1. La domanda sorge spontanea: chi ha bisogno di Lukaku?

Dopo l’abbuffata di gol contro il Bologna, una domanda sorge spontanea nella mente di molti tifosi dell’Inter: ma chi ha bisogno di Romelu Lukaku? Attenzione, qui non leggerete mai disaffezione o mancanza di riconoscenza per chi ci ha portato sul tetto d’Italia ma l’interrogativo va posto: questa squadra sente (o sentirà) la mancanza dell’ex totem belga?

Basandosi sui freddi numeri – che non mentono mai – la risposta sarebbe un chiaro no. La squadra di Inzaghi, infatti, ha messo a segno quindici gol nelle prime 4 giornate. Da 61 anni i nerazzurri non partivano segnando così tanto dopo le prime 4 partite di campionato. Per rendere l’idea di quanto tempo sia trascorso, la Grande Inter di Angelo Moratti era ancora agli albori 61 anni fa. Ma c’è di più: nessuna squadra in Serie A ha mandato così tanti giocatori diversi a rete. L‘Inter ben nove (Lautaro, Dzeko, Correa, Skriniar, Dimarco, Calhanoglu, Vidal, Barella, Vecino). Una vera e propria cooperativa del gol.

La partenza in estate di Lukaku ha spaventato i tifosi, che si domandavano chi avrebbe fatto quasi 70 gol al posto del belga. La risposta è arrivata in queste giornate: tutti. Da Skriniar in difesa fino ai due centravanti Dzeko e Lautaro, tutti si sentono parte integrante del progetto targato Inzaghi e tutti contribuiscono a segnare e a far segnare. L’allenatore nerazzurro non avrebbe potuto chiedere di meglio: avere in mano una squadra che arriva al tiro in porta con questa facilità farebbe felice qualsiasi tecnico, figuriamoci uno che ha fatto sempre segnare tantissimo le sue formazioni.

Lukaku, insomma, non è stato dimenticato ma – piuttosto – sostituito. Ora Lautaro Martinez è il leader tecnico riconosciuto di questa squadra e intorno gravitano tutti i suoi scudieri: da Dzeko a Correa passando per Barella, fino aall scoperta Dumfries. Sì, perché l’olandese è finalmente pronto e ieri a San Siro ha mostrato di cosa è capace. Inzaghi sorride, i tifosi sono felici e l’Inter vince.  Ma quindi: who needs Lukaku?.