Inter-Lione 1-0, ICC 2018: pagelle e tabellino

Inter-Lione 1-0, ICC 2018: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Inter-Lione, amichevole International Champions Cup 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Si è concluso con il risultato di 1-0 il match tra Inter e Lione, seconda partita di questa appassionante International Champions Cup. Una sfida rivelatasi decisamente vivace, intensa fin dalla prima frazione, ricca di spunti e occasioni da gol da una parte e dall’altra. Sugli scudi Lautaro Martinez che mette in mostra le sue grandi qualità tecniche, abbinate a una grande caparbietà e a un grande carattere. Bene anche Asamoah e Handanovic, piuttosto male, invece, Icardi, non apparso quasi mai nel vivo del gioco. Con questo risultato, l’Inter si porta così a quota 4 punti, in attesa dell’Atletico Madrid di sabato prossimo

Inter-Lione 1-0: tabellino

Marcatori: 6′ st, Lautaro Martinez (I)

Inter (4-2-3-1): Handanovic 6.5; D’Ambrosio 6 (35′ st, Zappa 6), de Vrij 6 (14′ st, Ranocchia 5.5), Skriniar 6, Dalbert 6.5; Gagliardini 5.5 (14′ st, Vecino 5.5), Asamoah 6.5 (25′ st, Emmers ng); Karamoh 6 (14′ st, Joao Mario 5.5), Lautaro 7 (25′ st, Salcedo 6.5), Politano 7 (35′ st, Roric ng); Icardi 5. Allenatore: Spalletti

Lione (4-3-3): Gorgelin 6.5; Rafael 6 (39′ st, Tete ng), Solet 6, Martins-Pereira 5, Dubois 5.5 (37′ st, Mendy ng); Diop 5.5, Ferri 6 (37′ st, Tousart ng), Ndombele 6.5 (28′ st, Depay ng); Terrier 6 (28′ st, Traoré 5.5), Maolida 6, Mariano 6.5 (16′ st, Gouiri 6.5). Allenatore: Genesio

Arbitro: Marco Di Bello

Note: Ammonizioni: Diop (L), Martins-Pereira (L), Ferri (L), Lautaro Martinez (I), Ranocchia (I)

MIGLIORE IN CAMPO – INTER:

Lautaro Martinez 7: intraprendente, mostra spesso un grande spirito di iniziativa, dimostra grande carattere e grande caparbietà anche nel riconquistare il pallone. Realizza il gol che porta i suoi in vantaggio e, nonostante l’ammonizione evitabile, risulta il migliore in campo

PEGGIORE IN CAMPO – INTER:

Icardi 5: si muove poco, rispetto al suo solito, raramente riesce a entrare nel vivo delle azioni create dai compagni. Sottotono

MIGLIORE IN CAMPO – LIONE:

Mariano Diaz 6.5: nonostante la partita non eccelsa, si destreggia bene in avanti, creando, soprattutto nel primo tempo, diversi grattacapi ai difensori con la sua velocità

PEGGIORE IN CAMPO – LIONE:

Martins-Pereira 5: sebbene la posizione da difensore centrale sia una novità per lui, per tutto il primo tempo risulta troppo piatto, e poco sicuro nelle uscite. Si riscatta parzialmente in qualche fugace occasione nel secondo tempo ma la sua prestazione, complice anche l’ammonizione, non è di certo sufficiente


Inter-Lione: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Pronti via e l’Inter, con Lautaro Martinez, ha un’occasione colossale per portare in vantaggio i suoi ma il colpo di testa troppo schiacciato si alza sopra la traversa. Il gol è nell’aria e lo stesso argentino trasforma in rete una bella azione orchestrata dalla sinistra con Dalbert. L’intensità del match cresce sempre di più e, allo stesso tempo, lo spettacolo: le squadre si allungano e le occasioni si moltiplicano, da una parte e dall’altra. Sugli scudi il numero 10 dell’Inter, sempre nel vivo dell’azione, a differenza del compagno di reparto. La seconda frazione, come spesso accade, si trasforma poi nell’esibizione di tutti i talenti rimasti in panchina nella prima frazione e questo spezza, inevitabilmente, il gioco. In questa frazione, gli uomini di Spalletti corrono meno rischi e gestiscono in maniera quasi impeccabile il pallino del gioco, fino al fischio finale

49′ – Sul destro dalla lunghissima distanza di Depay, Di Bello fischia la fine del match: è 1-0 per l’Inter

47′ – Depay pretende un po’ troppo dalle sue qualità: il suo tentativo di sorprendere Handanovic fuori dai pali finisce alle stelle

45′ – Assegnati 4′ di recupero

44′ – Occasione Inter. Salcedo, con convinzione e con tecnica, prova a sfruttare la sua grande qualità, con un tiro da fuori che accarezza il palo

39′ – Esce Rafael, entra Tete per il Lione

39′ – Dalbert ci prova da fuori area: tanta potenza, poca precisione

37′ – Cambi nel Lione: escono Dubois, Ferri  entrano Mendy, Tousart, Caqueret

35′ – Doppio cambio per l’Inter: entrano Zappa e Roric, escono Politano e D’Amrbosio

34′ – Traoré, mostrando una certa indecisione, perde il contatto con il terreno di gioco, lasciando partire un tiro che va altissimo sopra la traversa

31′ – Occasione Lione. Aggancio e tiro in area di rigore per Gouiri: palla alta sopra la traversa

30′ – Intervento fuori tempo di Rafael su Salcedo: calcio di punizione per i nerazzurri

28′ – Girandola di cambi anche per il Lione: entrano Depay, Traorè, Aouar, fuori Terrier, Maloida, Ndombele

27′ – Ranocchia cerca di interrompere la discesa del Lione, commettendo fallo: ammonizione per lui

25′ – Esce dal campo tra gli applausi Lautaro Martinez: dentro Salcedo; esce anche Asamoah, entra Emmers

23′ – Break imposto dall’arbitro per permettere ai giocatori di dissetarsi

21′ – Politano entra in area di rigore, finta il cross con il destro, rientra e il successivo cross viene murato in corner

20′ – Prima vera grande chiusura di Martins-Pereira su Icardi: decisiva la sua scivolata

18′ – Prima ammonizione anche per l’Inter, con Lautaro Martinez

17′ – Occasione Inter. Dalbert si invola sulla fascia e, incurante della posizione centrale di Icardi, tenta il tiro che si infrange sull’esterno della porta

16′ – Cambio anche per il Lione: entra Gouiri esce Mariano Diaz

14′ – Tre cambi per l’Inter: escono Gagliardini, de Vrij e Karamoh, entrano Vecino, Ranocchia e Joao Mario

13′ – Occasione Lione. Mariano Diaz anticipa tutti e, con la fronte, cerca di sorprendere Handanovic, in condizione precaria di equilibrio ma il suo tentativo finisce a pochi centimetri dal palo

12′ – Icardi non riesce ad agganciare e l’occasione da gol sfuma

10′ – Terza ammonizione per il Lione, ancora per un fallo su Martinez: questa volta per Ferri

6′ – GOL INTER!!!! Da un’azione in velocità e nata con i tempi giusti dai piedi di Dalbert, che mette in mezzo un ottimo traversone rasoterra, Icardi e Politano fanno velo, Martinez è pronto e insacca a porta sguarnita

5′ – Ottima uscita palla al piede di Ndombele dalla sua area, nei pressi dell’area opposta: de Vrij è attento e chiude

3′ – Martinez subisce l’ennesimo fallo della partita, questa volta a commetterlo è stato Ferri

2′ – Occasione Inter. Sinistro di Politano dalla fascia, fatto con intensità e tempi giusti, schiacciato con la testa da Martinez al centro dell’area: palla alta sopra la traversa

1′ – Di Bello fischia l’inizio della seconda frazione: toccherà al Lione battere il primo pallone

SINTESI PRIMO TEMPO: L’inizio dell’incontro si caratterizza per una grande vivacità da una parte e dall’altra. La squadra di Genesio appare, con evidenza, più in palla, almeno dal punto di vista atletico. É l’Inter, però, a creare fin da subito buone occasioni, mettendo subito in mostra il talento di Martinez e la grande condizione di Asamoah in mezzo al campo. La reazione del Lione non si fa attendere e Rafael prima, con un traiettoria arcuata, e Terrier, poi, di testa provano a mettere in difficoltà Handanovic che risponde presente con un doppio grande intervento. Nonostante i primi minuti un po’ confusi, con il passare del tempo, la squadra di Genesio si dispone ottimamente in campo, mettendo in seria difficoltà gli uomini di Spalletti, anche sul piano del gioco. Gli uomini di Spalletti, inoltre, riescono raramente a sfruttare le fasce laterali e questo incide molto nelle potenziali occasioni che avrebbero potuto favorire la squadra milanese. Partita intensa, ricca di occasioni, piuttosto equilibrata ma con un Lione leggermente superiore, soprattutto dal punto di vista atletico

49′ – Finisce il primo tempo: è 0-0

48′ – Ndombele chiede il calcio di rigore, dopo il presunto fallo di de Vrij ma Di Bello non è della stessa idea

47′ – Mariano spreca un’occasione colossale, mancando il pallone nel tentativo di tiro in area

46′ – Karamoh prova a scaldare i guantoni di Gorgelin ma il portiere non ha problemi a bloccare

45′ – Assegnati 3′ di recupero

44′ – Finta di Politano in area di rigore a liberarsi della marcatura di Dubois: il suo cross è, però, troppo profondo e lungo per Icardi

43′ – Nuova ammonizione: si tratta di Martins-Pereira

42′ – Maolinda, lasciato inspiegabilmente solo in area, colpisce male di testa, mandando il pallone in fallo di fondo: occasione sprecata

41′ – Occasione Lione. Fuga palla al piede di Mariano che si beve la marcatura di Skriniar e si invola verso la porta di Handanovic: giunto in area, quasi a tu per tu con lo sloveno, si fa ipnotizzare dal portiere che respinge in corner

39′ – Prima ammonizione del match: Diop atterra per l’ennesima volta un giocatore nerazzurro, questa volta Martinez, con un intervento da dietro

36′ – Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Politano, Di Bello fischia il fuorigioco di un attaccante

35′ – Buon movimento di Martinez in area di rigore che non tiene conto dell’ottimo anticipo di Gorgelin, a liberare la sua area di competenza

31′ – Break deciso dall’arbitro

29 ‘ – Occasione Inter. Politano prova a suonare la carica per i suoi, cercando di impegnare la difesa avversaria ma Martins-Pereira si immola e respinge con il destro la conclusione rasoterra dell’ex Sassuolo

25′ – Occasione Lione. Sugli sviluppi di un altro calcio da fermo, Terrier svetta più in alto di tutto, tra una selva di maglie nerazzurre, impegnando Handanovic a una nuova decisiva parata in tuffo: calcio d’angolo per il Lione

24′ – Da una buona palla recuperata a centrocampo, Martinez ha la possibilità di ripartire in contropiede ma spreca tutto cercando e non trovando Icardi, con un lancio che testimonia come l’intesa debba ancora essere affinata

21′ – Disimpegno rischioso da parte dell’Inter nella propria area di rigore: è ancora Handanovic a risolvere tutto con un rilancio, senza fronzoli

20′ – Lautaro Martinez viene atterrato al limite dell’area ma Di Bello non considera il fallo, tale da giustificare un calcio di punizione

17′ – Occasione Lione. Rafael cerca l’angolo più lontano, dopo il perfetto passaggio smarcante di Mariano, ma Handanovic devia in angolo con i guantoni

15′ – Karamoh, nei pressi della linea di fondo, prova a rimettere in mezzo all’area un utile pallone, che non trova alcun compagno

13′ – Gorgelin esce e blocca a presa sicuro sul tiro, decisamente telefonato, di Politano

12′ – Tentativo di schema tra Politano e D’Ambrosio, sugli sviluppi del calcio di punizione, ma il tentato assist di quest’ultimo, al volo, viene interrotto dal fischio dell’arbitro, per fuorigioco

11′ – Diop non temporeggia, intervenendo con decisione su Icardi: ennesimo calcio di punizione

10′ – Dubois tenta l’incursione palla al piede ma un errato controllo vanifica la sua sgambata

9′ – Ferri cerca e trova il fallo da parte di Dalbert: interessante calcio di punizione per il Lione, neutralizzato in un’uscita plastica da Handanovic

7′ – Lautaro Martinez prova a raggiungere il difficile e lungo pallone servitogli da Icardi, in una buona triangolazione, senza fortuna

7′ – Ennesimo fallo subito da Asamoah in mezzo al campo: l’ex juventino è, indiscutibilmente, uno dei più in forma

5′ – Ottimo fraseggio, quasi tutto di prima, del Lione a uscire dalla propria metà campo verso la porta difesa da Handanovic: l’ultimo errato controllo, però, permette al portiere di conquistare la palla

2′ – Ottimo lancio di Gagliardini dalla propria trequarti alla ricerca di Karamoh, ben smarcatosi dalla pressione della coppia difensiva, ma il controllo errato vanifica l’occasione

1′ – Brutto fallo, in ritardo, da dietro da parte di Diop su Icardi: calcio di punizione all’altezza del cerchio di centrocampo

1′ – Di Bello fischia l’inizio del match: è l’Inter a battere il primo pallone

Inter e Lione sono scese in campo e sono pronte a dare il via a questa seconda amichevole dell’International Champions Cup


Inter-Lione: formazioni ufficiali

Sono uscite le formazioni ufficiali. Spalletti opta per un solo cambio rispetto alle previsioni, scegliendo di far partire Karamoh dal primo minuto, al posto di Candreva. Diversi cambi, invece, per Genesio, a giustificare la profonda incertezza della vigilia: formazione completamente stravolta, con l’ingresso di molte “seconde linee”

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Asamoah; Karamoh, Lautaro, Politano; Icardi. Allenatore: Spalletti

Lione (4-3-3): Gorgelin; Rafael, Solet, Martins-Pereira, Dubois; Diop, Ferri, Ndombele; Terrier, Maolida, Mariano. Allenatore: Genesio


Inter-Lione: probabili formazioni e pre-partita

Qui Inter. Come già anticipato, Spalletti dovrà rinunciare agli infortunati Naingollan e Borja Valero a centrocampo; per questo, in mediana dovrebbe riproporre la coppia Asamoah-Gagliardini. Difesa titolare confermata in toto, con Handanovic in porta e, davanti a lui, la linea composta da D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij e Dalbert. Nel reparto d’attacco, infine, dietro a Mauro Icardi, agiranno Candreva, Politano e Martinez.

Qui Lione. Molti sono, invece, i dubbi che attanagliano la mente di Genesio, a partire dal portiere, che dovrebbe essere Gorgelin. Davanti a lui, nel probabile 4-4-2, dovrebbero partire titolari Dubois, Marcelo, Morel e Mendy, con Da Silva e Tete pronti a subentrare. Sulle fasce, spazio a Tousart e Depay mentre al centro ci sarà la coppia Ndombele-Aouar. In avanti, spazio a Traoré e Terrier, con Cornet che scalpita

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Asamoah; Candreva, Lautaro, Politano; Icardi. Allenatore: Spalletti

Lione (4-4-2): Gorgelin; Dubois, Marcelo, Morel, Mendy; Tousart, Ndombele, Aouar, Depay; Traoré, Terrier. Allenatore: Genesio


Inter-Lione: i precedenti del match

Quello che andrà in scena allo stadio “Via del Mare” tra Inter e Lione sarà il match numero 7 della storia tra i due club. Il primo di essi risale, addirittura, a più di mezzo secolo fa quando, negli ottavi della Coppa delle Fiere, i nerazzurri annichilirono gli avversari con un netto 7-0 all’andata e un pareggio per 1-1 al ritorno. Il secondo doppio confronto è un ricordo dolce per la squadra milanese, dal momento che si attesta alla stagione 1998, anno della vittoria in Coppa UEFA: in quell’occasione, il Lione, all’andata, sconfisse i nerazzurri per poi perdere al ritorno, a causa di una doppietta di Moriero e il gol finale di Cauet. L’ultimo doppio confronto risale alla Champions League 2002-2003: nei gironi, i francesi riuscirono a imporsi a Milano per 2-1 ma furono fermati sul 3-3 al ritorno. L’ultimo incontro, infine, è della scorsa estate: stessa competizione, stadio diverso, vittoria di misura per l’Inter grazie al gol di Jovetic


Inter-Lione: l’arbitro del match

Sarà il brindisino Marco Di Bello l’arbitro designato a dirigere la sfida tra Inter e Lione allo stadio “Via del Mare” di Lecce questa sera alle ore 20. Il direttore di gara, classe  ’81 e bancario di professione, è arbitro UEFA e FIFA da quest’anno e quella odierna sarà già la sua quarta direzione in stagione, dopo quelle di qualificazione alla Champions League e all’Europa League delle scorse settimane. A coadiuvare il fischietto pugliese saranno Pasquale De Meo ed Emanuele Prenna, con Fabio Maresca nelle vesti di quarto uomo.


Inter-Lione Streaming: dove vederla in tv

Inter-Lione sarà trasmessa a partire dalle ore 20.05 in diretta in chiaro sulle frequenze di TV8 (canale 8 del digitale terrestre, in HD 108) e sulle frequenze satellitari di Sky Sport International Cup (canale 208 dello Sky Box, in HD 247). Non è tutto però, perché la partita sarà disponibile anche in streaming per smart tvpc, smartphone, consoles e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite le app Sky Go e sul sito di TV8.