Connettiti con noi

Calcio italiano

Inter, manca la settima fatica: il derby per chiudere il ciclo e festeggiare i rinnovi

Pubblicato

su

Inter
Ascolta la versione audio dell'articolo

L’Inter si appresta a chiudere il durissimo ciclo di sette partite a San Siro contro il Milan, in un derby da vincere a tutti i costi

Lazio, Sheriff, Juventus, Empoli, Udinese, Sheriff e ora il Milan. Sei fatiche sono già alle spalle (con uno score di tutto rispetto), ora all’Inter manca la settima per chiudere il ciclo e “riposarsi” durante la sosta con il morale a mille. Simone Inzaghi, in conferenza stampa, ha ribadito più volte il desiderio di continuare la striscia di successi consecutivi tra campionato e coppe, e il derby sarebbe la celebre ciliegina sulla torta che i nerazzurri stanno ricomponendo dopo le difficoltà di inizio stagione.

Difficile immaginare un’occasione migliore di questa per certificare i passi in avanti compiuti, accorciare sul Milan e vincere ancora una volta la stracittadina, sempre cara a club e tifosi. Come se non bastassero poi queste motivazioni ce ne sono altre due: i rinnovi dei pilastri nerazzurri Barella e Lautaro Martinez. L’argentino è ancora a secco dopo aver apposto la firma sul prolungamento di contratto e avrà tutta l’intenzione del mondo di marchiare il derby con il suo sigillo dopo la doppietta della scorsa stagione. Stesso discorso per il capitan futuro nerazzurro, freschissimo di rinnovo, che ha vissuto le sfide al Milan sempre con agonismo e intensità diversi rispetto ai suoi compagni. Inzaghi spera di avere soprattutto da loro due quel quid in più per superare i rossoneri e iniziare la rimonta scudetto, anche perché dopo la sosta arriverà a San Siro il Napoli capolista. Si tratterà dell’ottava fatica per i nerazzurri, ma c’è tempo per pensarci.