Juric sbrocca a fine partita: «Che c*** di domanda è? Non rompere i c***» – VIDEO

Genoa-Napoli: dopo la sconfitta il tecnico rossoblu Ivan Juric si presenta in conferenza stampa decisamente nervoso. La sua reazione a una domanda dei giornalisti

Non è un momento semplicissimo per Ivan Juric: il tecnico del Genoa, chiamato in sella ai rossoblu nuovamente dopo l’esonero di poche settimane fa di Davide Ballardini, rischia ora a sua volta il posto dopo la sconfitta in rimonta subita ieri dal Napoli. Proprio nel post-partita della gara con gli azzurri il tecnico croato ha mostrato un certo nervosismo, specie ad una delle domande che gli sono state rivolte da uno dei giornalisti genovesi. Si parlava appunto dell’atteggiamento rossoblu: Juric, a cui è stato rimproverato di non aver giocato sufficientemente in contropiede, ha spiegato appunto le difficoltà nell’affrontare il Napoli ed il suo pressing asfissiante, specie dopo il vantaggio. «Mi girano», ha poi detto ad un certo punto l’allenatore genoano, con un sorriso piuttosto nervoso, alla platea dei cronisti.

A un certo punto ecco quindi la domanda incriminata: «Salve mister buonasera, ha sentito il presidente a fine partita?». Immediata la replica di Juric: «Ma che cazzo di domanda è? Ma io mi preoccupo di questo o di allenare la squadra? Ma non rompere il cazzo! Che cazzo di domanda… Te lo rispondo di nuovo di non rompere i coglioni con questa domanda?». Insomma, il riferimento era probabilmente al possibile esonero e Juric non pare averla presa benissimo. Non certo da antologia l’intervento del collega successivo, che dà al tecnico rossoblu della sfigato per non essere riuscito a imbroccarne una. Non benissimo.