Biglia contro i medici: «Mi hanno detto che ero ok»

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, infortunio Biglia: l’argentino adirato con lo staff medico biancoceleste per la ricaduta, potrebbe rimanere fuori anche 3 mesi. Inzaghi in emergenza: out anche Radu per affaticamento muscolare?

La verità sull’infortunio di Lucas Biglia si saprà probabilmente solo oggi: l’argentino della Lazio è atteso in Clinica Paideia per gli esami ma, come già raccontato, si teme uno stop lungo (almeno due o tre mesi) per lo strappo al polpaccio sinistro rimediato contro l’Empoli. Biglia domenica era reduce proprio da un problema al medesimo polpaccio, ma è sceso in campo con il permesso dei medici, che gli avevano garantito che era tutto ok. «Se i dottori mi dicono che è tutto ok, io mi fido – avrebbe sbottato subito dopo la partita Biglia l’altro giorno, riporta Il Messaggero oggi – . Stavolta starò fermo, mi riposerò e ritornerò solo quando sarò al 100%». L’argentino è insomma molto arrabbiato con lo staff medico biancoceleste (cambiato in estate, per giunta) e non lo ha per nulla nascosto. Un problema delicato in più per la Lazio, che con Biglia aveva un mezzo accordo per il rinnovo di contratto (2,5 milioni di euro l’anno più 500mila di bonus) fino al 2020: adesso tutto rischia di tornare nuovamente in bilico. Anche l’agente di Biglia, Enzo Montepaone, ieri tra l’altro ha sbroccato su Twitter, non proprio contro la società, ma contro la stampa che parlava di una certa tendenza del centrocampista a farsi male (nove stop in due anni): ambiente caldo.

LAZIO: INFORTUNIO ANCHE PER RADU – Come se non bastasse, ieri si è fermato anche Stefan Radu in casa Lazio: oggi il rumeno sarà con Biglia alla Paideia per dei controlli, ma si teme un affaticamento muscolare che potrebbe tenerlo out contro l’Udinese: con Dusan Basta e Bastos già fuori in difesa, per Simone Inzaghi è emergenza piena.