Connettiti con noi

Hanno Detto

Napoli, Mario Rui: «Osimhen non è neanche al 60% delle sue potenzialità. Scudetto? Faremo il massimo»

Pubblicato

su

Mario Rui
Ascolta la versione audio dell'articolo

Mario Rui ha parlato a 360° del Napoli e della sua stagione: le parole del portoghese

In un’intervista a Radio Kiss Kiss Mario Rui ha parlato del Napoli e delle potenzialità di Victor Osimhen, ecco le sue parole.

OSIMHEN – «Osimhen è un ragazzo splendido e un calciatore ancora più forte. Ha dei margini di miglioramento impressionanti, secondo me ad oggi non è neanche al 60% di quello che può raggiungere perché ha qualità fisiche e tecniche impressionanti, noi siamo qui per fargli raggiungere il massimo del potenziale».

LEGIA VARSAVIA – «Può sembrare scontato, ma da fuori si soffre sempre di più. Da dentro riesci sempre a gestire meglio le emozioni, sembra tutto un po’ più facile. Ovviamente noi che siamo fuori vorremmo essere dentro a questo tipo di partite. Non potendo partecipare alla gara, faremo il tifo come tutti i tifosi napoletani. La guarderò da casa».

SEGRETO STAGIONE – «Il lavoro quotidiano, ciò che stiamo facendo dal ritiro. Non è il momento di parlare del passato perché non si può cambiare. Dobbiamo continuare a lavorare e preparare nel miglior modo possibile il futuro».

SQUADRA – «Questa è una cosa importante: se non si subisce gol è più facile raggiungere la vittoria. Speriamo di dare seguito a questa cosa sia stasera che domenica. Sono due partite molto difficili, ma la squadra sta bene e farà di tutto per continuare la striscia positiva».

91 PUNTI COME CON SARRI – «Sarà molto difficile perché vedo un campionato più equilibrato rispetto a quell’anno lì. Non so se sarà possibile raggiungere quella quota di punti, ma tutti noi vogliamo un finale diverso rispetto a quella stagione».

SCUDETTO – «Ho parlato solo di finale diverso per non allungarmi in questo discorso. Faremo il massimo, ci sono entusiasmo e voglia di fare qualcosa di buono per tutta la città, per tutte le persone coinvolte nel mondo Napoli. Mi fermo qui».

CONCORRENTI – «L’Inter è campione in carica e una delle squadre più forti del campionato. E’ impossibile lasciare qualsiasi tipo di squadra fuori, siamo solo all’inizio, manca tanto».