Mertens-Napoli, il rinnovo non arriva: addio a fine stagione?

Mertens-Napoli, il rinnovo non arriva: addio a fine stagione?
© foto www.imagephotoagency.it

Ancora nessuna trattativa per il rinnovo di Dries Mertens con il Napoli. Dalla Cina, intanto, sono pronti a pagare la clausola rescissoria

La situazione in casa Napoli è cambiata: il pieno recupero di Arkadiusz Milik in questa stagione ha rubato sempre più spazio a Dries Mertens, che non è più figura imprescindibile degli azzurri. Il belga resta una pedina preziosa per Ancelotti, ma la continuità dimostrata dall’attaccante polacco sta spingendo sempre più il tecnico italiano a puntare su di lui a scapito del Folletto Belga.

Nel match casalingo contro la Sampdoria, Mertens è rimasto seduto in panchina per tutti i 90′ a guardare i compagni – incluso il subentrante Verdi. Era successo solo un’altra volta in questa stagione, contro il Frosinone lo scorso 8 dicembre. Nel complesso, però, l’attaccante è stato costretto a subentrare nel secondo tempo molte volte. Segno di una parziale bocciatura, che ha influito anche sul suo rendimento: sono infatti solo 8 le reti segnate finora, 3 in meno rispetto all’anno scorso.

La ridimensionata dipendenza da Mertens potrebbe tramutarsi anche in un possibile addio a fine stagione. Il contratto con il club partenopeo scade il 30 giugno 2020 e ad oggi non arrivano segnali di alcun tipo per il rinnovo. Nel prossimo mercato estivo, dunque, la possibilità di lasciare il capoluogo campano rischia di diventare una concreta realtà, con i club cinesi alla finestra pronti a pagare la misera clausola rescissoria di appena 28 milioni per assicurarsi il talento del giocatore.