Napoli, i ricordi e il saluto a Carlo Iuliano

© foto www.imagephotoagency.it

NAPOLI MORTO CARLO IULIANO – La società Napoli saluta Carlo Iuliano, storico addetto stampa del Napoli scomparso quest’oggi all’età di 71 anni, con un comunicato condiviso da tutto il club partenopeo:

“Il Presidente Aurelio De Laurentiis, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra e tutta la SSC Napoli partecipano commossi al dolore della famiglia Iuliano per la scomparsa del compianto ed indimenticabile Carlo, figura storica del giornalismo napoletano e del Calcio Napoli.

Il suo impegno, la sua passione e la sua professionalità l’hanno accompagnato ed hanno caratterizzato la sua lunga carriera dedicata alla maglia azzurra”

Inoltre il Direttore Area Comunicazione, Nicola Lombardo, ha voluto lasciare un pensiero personale sempre tra le pagine del sito:

“Nella vita tutti abbiamo dei rimpianti. A volte grandi cose, altre volte cose considerate meno importanti. Io avrò sempre il rimpianto di non essere passato, dopo il mio arrivo a Napoli, a salutare Carlo Iuliano, non quando era grave in ospedale, ma quando era in perfetta forma. Avrei dovuto farlo perché ho preso il posto che un tempo era il suo. E anche se il mondo è cambiato da quando Carlo era il “capo ufficio stampa” del Napoli, avrei potuto imparare tante cose da lui. Non l’ho fatto e per questo mi resterà questo rimpianto.

Io ho conosciuto Carlo quando ero un ragazzino. Fondai un club Napoli a casa mia, a Milano, proprio in casa. E invitai una serie di protagonisti di allora, Vinicio, Agostinelli, Brancaccio e Ferrario, proprio nella sala della mia casa. Mia madre dimenticò di togliere le foto di famiglia dalle pareti. Naturalmente venne anche lui. E mi disse che era la prima volta che inaugurava un club Napoli in un’abitazione privata. Avevo 16 anni e ricordo la sua espressione, entrando in casa, come se fosse ieri.

Ciao Carlo.

Nicola Lombardo”