Nasce Van Basten, il Cigno che incantò il Milan – 31 ottobre 1964 – VIDEO

Il 31 ottobre 1964 a Utrect nasce Marco Van Basten, attaccante che ha scritto la storia del Milan

Quando nell’estate del 1987 Silvio Berlusconi, da poco alla guida del Milan, vuole costruire una grande squadra, va a fare la spesa in Olanda prendendo due futuri campioni, che faranno la storia del diavolo come Ruud Gullit e Marco Van Basten. Quest’ultimo, nato a Utrecht il 31 ottobre 1964, dà un apporto marginale alla vittoria del primo scudetto dell’era Berlusconi, segnando però un gol pesante nella sfida diretta al San Paolo contro il Napoli, che di fatto consegna lo scudetto ai rossoneri di Sacchi. Dalla stagione successiva però, e per circa 5 anni, si impone invece come uno dei giocatori più forti al mondo, e riconosciuto tra quelli dell’intera storia del calcio. I tre palloni d’oro vinti tra il 1988, 89 e 92 lo dimostrano. Arriva dall’Ajax con cui ha vinto, oltre a svariati titoli in patria, anche la coppa coppe decisa proprio in finale da un suo gol. Con i rossoneri ha vinto di tutto e di più: 4 scudetti, 4 Supercoppe italiane, 3 Coppe dei Campioni, 2 coppe Intercontinentali e 2 Supercoppe Europee.

In realtà l’ultima Champions League del 94, così come l’ultimo campionato, vedono Van Basten ai margini del gruppo per l’infortunio alla caviglia che lo tengono lontano dai campi per due anni fino a costringerlo ad anticipare l’addio al calcio. In compenso nella finale di Coppa dei Campioni del 1989 è un assoluto protagonista. Oltre a questa finale nei cuori dei tifosi milanisti e negli occhi di tutti gli appassionati di calcio è rimasta un’altra leggendaria partita, quella di Champions League del novembre del 1992 contro il Goteborg, in cui segna addirittura la bellezza di quattro gol nello stesso incontro. Quello contro gli svedesi è stato l’ultimo acuto del cigno di Utrect, questo il suo soprannome che meglio di altri può indicare la classe e l’eleganza di un attaccante modernissimo, fisico e tecnico ad altissimi livelli. Un fuoriclasse unico.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.