Parma, parla D’Aversa: «A Cagliari solo per vincere. Contro l’Inter gara alla pari»

Parma, parla D’Aversa: «A Cagliari solo per vincere. Contro l’Inter gara alla pari»
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico del Parma Roberto D’Aversa ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Cagliari

Dopo la sconfitta di misura rimediata in casa contro l’Inter, il Parma è pronto a ripartire. Prossimo avversario, nella 24° di Serie A, il Cagliari alla Sardegna Arena, stadio ostico per tutti gli avversari in questa stagione. Una gara che vale molto di più per i padroni di casa, che devono mettere punti tra loro e la zona retrocessione, ma che i Ducali non vogliono assolutamente fallire.

Durante la conferenza stampa della vigilia, il tecnico del Parma Roberto D’Aversa ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni in vista del match: «Il Cagliari darà grande importanza alla gare e noi non dobbiamo essere da meno. È una partita molto importante per entrambi, un vero scontro diretto. Non pensiamo alle posizioni di classifica, perché il Cagliari ha tanta qualità in rosa, troveremo un clima caldo sotto tutti gli aspetti. Niente calcoli da parte nostra, si va in campo per ottenere il massimo, ma servirà una grande prestazione contro un avversario abile sulle palle alte e in profondità. Quello di domani non è un match decisivo, ma ma sarà molto importante dal punto di vista mentale in caso di risultato pieno».

Inevitabile tornare sulla sconfitta contro l’Inter, che D’Aversa commenta così: «Non mi piace guardarmi indietro e tornare sulla partita con l’Inter non ha senso, ma dai dati è risultato evidente che il Parma non sia stato inferiore ai nerazzurri, almeno sul piano fisico. Abbiamo perso per degli errori, ma la squadra ha dei valori. Lo ha dimostrato soprattutto a Torino».

E, per tornare sul match di Cagliari, il tecnico ha aggiunto qualche considerazione a proposito di alcuni singoli: «Barella è un giocatore ancora molto giovane, ma di grande livello. Non dobbiamo commettere l’errore di guardare la classifica, perché gli avversari hanno una rosa notevole, con ottimi giocatori. Pensiamo a loro come ad una squadra che non merita la posizione che occupa. Scozzarella, Dimarco e Sierralta sono indisponibili e Gagliolo non è convocato per squalifica. Bruno si è fermato oggi ma dovrebbe essere della gara. Stulac è subentrato contro l’Inter e potrebbe non avere i 90′. Kucka a parte i primi giorni si è sempre allenato al top ed è a disposizione».