Keita deludente: il senegalese è sempre più lontano dall’Inter

Keita deludente: il senegalese è sempre più lontano dall’Inter
© foto www.imagephotoagency.it

Inter: tempo di primi verdetti per Keita. L’attaccante senegalese, arrivato in estate, ha finora deluso e trovato poco spazio: si allontana in riscatto a fine stagione dal Monaco

Doveva essere il valore aggiunto dell’Inter di questa stagione, invece per il momento di Keita Baldé in casa nerazzurra si sono un po’ perse le tracce: l’attaccante senegalese, prelevato in estate in prestito dal Monaco, non ha praticamente quasi mai, se non sporadicamente, messo piede in campo da titolare sinora. Al momento addirittura l’ex Lazio sembrerebbe in fondo alla lista di Luciano Spalletti tra gli attaccanti. Un problema in vista del futuro, considerando che su Keita pende un diritto di riscatto a favore dell’Inter di ben 34 milioni di euro. Riscatto che, a questo punto, difficilmente il club nerazzurro potrebbe accettare di esercitare: Keita gioca poco ed il suo rendimento non soddisfa pienamente.

Lo stesso attaccante senegalese sarebbe fortemente insoddisfatto della situazione attuale: difficile ipotizzare un divorzio già a gennaio, con Keita pronto a tornare alla base, ma dovesse proseguire così la sua stagione, ci sarebbero ben pochi dubbi in vista della prossima estate. A Keita, suggeriscono le indiscrezioni, Spalletti potrebbe addirittura preferire come vice di Ivan Perisic (al momento decisamente incostante il suo rendimento in campo) Lautaro Martinez: anche l’attaccante argentino scalpita per trovare un posto da titolare ed è impensabile possa averlo semplicemente come alternativa a Mauro Icardi (sempre presente tra i titolari). A differenza di Keita l’ex Racing è però un investimento definitivo da parte dell’Inter: un motivo in più per Spalletti per preferirlo alla concorrenza.