Russia-Croazia 5-6 dcr, Mondiali 2018: pagelle e tabellino

Russia-Croazia, quarti di finale Mondiali di Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultati, pagelle, tabellino e sintesi

Chiude il quadro dei quarti di finale la sfida tra Croazia e Russia. I padroni di casa, dopo aver eliminato la più accreditata Spagna si trovano di fronte un altro ostacolo difficile da superare. I ragazzi di Dalic infatti hanno dimostrato fin qui un ottimo gioco di squadra unito ad una condizione fisica più che soddisfacente. Tuttavia l’ottavo di finale arrivato fino ai calci di rigore con la Danimarca potrebbe aver lasciato degli strascichi non ancora del tutto smaltiti. Staremo a vedere se la Russia sarà ancora una volta in grado di ribaltare il pronostico o se la Croazia riuscirà a tornare in semifinale.


Russia-Croazia 2-2 tabellino

MARCATORI: pt 31′ Cheryshev, 39′ Kramaric; pts 10′ Corluka; sts 8′ Fernandes

RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev 6.5; Fernandes 6.5, Kutepov 6, S. Ignashevich 5, Kudryashov 5; Zobnin 6.5, Kuziaev 6; Samedov 6 (8′ st Erokhin 6), Golovin 5.5 (11′ pts Dzagoev 6), Cheryshev 6.5 (21′ st Smolov 5.5); Dzyuba 6 (34′ st Gazinsky 6). Commissario tecnico: Cherchesov.

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic 7; Vrsaljko 6 (5′ pts Corluka 7), Lovren 6.5, Vida 6, Strinic 5.5 (28′ st Pivaric 5.5); Rakitic 6.5, Modric 7; Rebic 6.5, Kramaric 7 (43′ st Kovacic 6), Perisic 6 (17′ st Brozovic 5); Mandzukic 6. Commissario tecnico: Dalic.

ARBITRO: Ricci (BRA)

NOTEAMMONITI: Lovren, Strinic, Vida, Gazinsky, Pivaric

LE PAGELLE

RUSSIA IL MIGLIORE

AKINFEEV 6.5 – Ancora una volta è chaimato a risollevare le sorti della sua squadra. Nei 120′ minuti non è quasi mai chiamato in causa, e quando lo è risponde presente. Ai rigori fa il suo neutralizzandone uno. Ci prova fino alla fine.

RUSSIA IL PEGGIORE

KURDYASHOV 5 – Si perde Kramaric in occasione del pareggio croato che spezza un po’ le gambe ai suoi. Per il resto spinta quasi nulla sulla fascia e più di un apprensione difensiva. Non una gara indimenticabile.

CROAZIA IL MIGLIORE

MODRIC 7 – Solito incontrastato padrone del centrocamo. Giganteggia in mezzo a tutti e mostra lampi di una classe infinita. Prende per mano i suoi e li trascina in semifinale non sbagliando un calcio di rigore dal peso specifico molto alto.

CROAZIA IL PEGGIORE

BROZOVIC 5 – Entra per dare equilibrio e geometrie ai suoi, ma in realtà non si vede praticamente mai. Si ricordano di lui soltanto gli errori. Ha il solo merito di non tradire dal dischetto, ma non basta per la sufficienza.

Russia-Croazia calci di rigore

Rakitic non sbaglia e manda la Croazia in semifinale

Kuzaev spiazza subasic e la Russia spera

Non sbaglia Vida che spiazza Akinfeev

Ignasievich salva la Russia

Modric calcia male anche lui, Akinfeev tocca ma la palla sbatte sul palon ed entra

Fernandes calcia malissimo e sbaglia

Akinfeev vola e para il tiro di Kovacic

Dzagoev spiazza Subasic e sblocca la Russia

Brozovic: Imparabile sotto l’incrocio

Inizia la Russia con Smolov: para Subasic

Russia-Croazia tempi supplementari

SINTESI TEMPI SUPPLEMENTARI  – Nell’extra time succede di tutto. Dopo iprimi dieci minuti di nulla il neo entarto Corluka devia un colpo di testa di Vida e batte Akinfeev. Sembra finita  ma a 7′ dalla fine Fernandes pareggia su assist da fermo di Dzagoev. Si va dunque ai calci di rigore.

16′ sts – Fischia Ricci si andrà ai calci di rigore

13′ sts – Zobnin  calcia dal limite, para Subasic

12′ sts – A 3′ dalla fine la Croazia sembra aver subito il contrccolpo psicologico del gol di Fernandes

8′ sts -Fallo di mano di Pivaric che regala una buona chance alla Russia, va Dzagoev: palla perfretta per la testa di Fernandes che di testa non lascia scampo a Subasic, 2-2 ora e rigori più vicini

6′ sts – Subasic blocca un conclusione velenosa

5′ sts – Angolo della Croazia con Modric che mette in mezzo, allontana la Russia

2′ sts -Non molla la Russia con il cross di Smolov, allontanato però da Pivaric

1′ sts- Si riparte a Sochi con l’ultimo quarto d’ora a meno di eventuali sorprese

17′ pts – Fischia Ricci termina il primo tempo supplementare

11′ pts-Fuori Golovin entra Dzagoev

10′ pts – Goooooooool! Croazia in vantaggio, Su angolo di Modric è Corluka che trafigge Akinfeev

5′ pts – Entra Corluka per Vrsaljko che non riesce a continuare

3′ pts -Non ce la fa Vrsaljko che chiede il cambio, attenzione però alle condizioni di Subasic

1′ pts – Comincia il primo tempo supplementare a Sochi

Russia-Croazia: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Ripresa che regala pochissime emozioni. E’ sempre la Croazia a fare la partita e a cercare il vantaggio, senza però creare alchunchè di pericoloso. L’unico sussulto è la conclusione di Perisic che da centro area centra un palo clamoroso. La Russia fatica  a ripartire e a rendersi pericolosa. Modric e compagni però non trovano la via del gol e si va dunque ai tempi supplementari.

50′ st – Fischia Ricci si andrà ai tempi suppelmentari

48′ st – Tiro di Smolov da posizion e defilata, attento Subasic

44′ st – A terra ora Subasic che sembra essersi stirato, ma Dalic ha esaurito i cambi e dovrà resistere per altri 5′ minuti di recupero

43′ st – Esce Kramaric entra Kovacic, finiti i cambi per la Croazia

41′ st – Vida svetta su angolo di Modric, palla alta

40′ st – A 5′ dalla fine è ancora incerto l’esito della gara

38′ st – Punizione interessante per la Russia, batte Golovin: palla alontanata da Lovren

35′ st – A terra ora Erokhin che sembrà però in grado di continuare

33′ st – Ultimo cambio per la Russia, fuori Dzyuba dentro Gazinsky

31′ st – Batti e ribatti in area di rigore della Russia con Vrsaljko che calcia al volo e guadagna angolo

28′ st – Secondo cambio per Dalic, entra Pivaric al posto di Strinic

26′ st – Colpo di testa di Erokhin che si perde alto sulla traversa

25′ st – Fallo di vida su Dzyuba che stava ripartendo

23′ st – Croazia che dopo l’impeto iniziale sembra aver perso un po’ di verve

21′ st – Fuori Cheryshev dentro Smolov

20′ st -Ha alzato i ritmi ora la Croazia che chiude la Russia nella propria metà campo

17′ st – Esce Perisic ed entra Brozovic

15′ st – Prova a rispondere subito la Russia che qui guadagna calcio d’angolo

14′ st – Palo! Perisic coglie un clamoroso legno da centro area, Croazia vicinissima al raddoppio

12′ st – Tiro di Rebic che termina di molto a lato

8′ st – Primo cambio per la Russia, fuori Samedov, dentro Erokhin

5′ st – Kramaric tenta un ambiziosa rovesciata ma Akinfeev para senza problemi

4′ st – Ci prova Modric che calcia dal limite, palla altissima

3′ st- Cross per Kramaric in area di rigore, ma perde tropo tempo e l’occasion e sfuma

1′ st – Fischia Ricci, ricomincia Russia-Croazia

SINTESI PRIMO TEMPO – Inizio molto compassato a Sochi nell’ultimo quarto di finale tra i padroni di casa della Russia e la lanciatissima Croazia di Zlatko Dalic. Sono proprio i croati a tenere più palla e a cercare spazi per fare male alla difesa avversaria. La Russia però è molto compatta e non lascia neanche il minimo varco alla manovra slava. Così la prima mezzora si trascina lenta senza che accada alcunchè. Al 31’ però ci pensa Cheryshev a rischiarare il cielo di Sochi con un sinistro dal limite di stordente bellezza che non lascia scampo a Subasic. Il vantaggio dei ragazzi di Cherchesov dura però pochissimo, perché dopo soli 8’ minuti Kramaric pareggia su assist di Mandzukic. Si va dunque a riposo in parità

47′ pt – Fischia due volte Ricci che manda tutti negli spogliatoi

42′ pt – Chiude bene Mario Fernandes sull’iniziativa di Perisic a sinistra

39′ pt – Gooool! Pareggia Kramaric che gira in rete un cross di Mandzukic, che disattenzione però di Kudryashov

37′ pt – Ammonito anche Strinic che ferma Samedov lanciato in contropiede

35′ pt – Ammonito Lovren per un fallo su Cheryshev

33′ pt – Si  getta in attacco la Croazia ora che guadagna calcio d’angolo

31′ pt – Goooooool! Russia in vantaggio: Cheryshev chiede lo scambio a Dzyuba e poi fa partire un sinistro fantastico su cui Subasic non può proprio arrivare

29′ pt – Punizione arrotata di Cheryshev, blocca Subasic

28′ pt – Cross interessante di Vrsaljko per Persic, prova la torsione ma non trova la porta

26′ pt – Partita molto bloccata con la Croazia che prova a fare gioco, ma di spazi non ce ne sono e di occasioni vere non se ne vedono

23′ st – Lancio lungo a cercare Perisic, Fernandes chiude bene appoggiandosi ad Akinfeev

19′ pt – Cheryshev parte in contropiede, poi però sbaglia il servizio per Golovin e l’occasione sfuma

16′ pt – Fernandes serve Samedov in area, che si allunga troppo la palla e Subasic gliela ruba

15′ pt – Va Rakitic, altissimo, occasione sprecata qui

14′ pt – Grande giocata di Rebic che passa in mezzo a tre, alla fine Kutepov lo stende e regala una buona punizione alla Croazia

11′ pt – Altra palla perfetta di Vrsaljko per Mandzukic, che però non trova il tempo giusto e calcia alto da buona posizione

9′ pt – Perisic tenta un altro cross messo  in angolo da Fernandes

8′ pt – Vrsaljko cerca Mandzukic con il cross al volo, palla allontanata dalla difesa

5′ pt – Risponde la Croazia con l’azione personale di Rebic che salta un uomo e mette in mezzo, mette in angolo Akinfeev

4′ pt – Ancora Russia con Golovin che mette palla per Cheryshev, arriva poi Dzyuba, tiro respinto in angolo da Lovren

3′ pt – Tiene molto alta la linea del pressing la Russia che prova a non fare ragionare la Russia

2′ pt – Si fa vedere subito la Russia con Golovin che si appoggia a Dzyuba, palla filtrante in area, Cheryshev prova a calciare ma viene murato

1′ pt – Fischia Ricci, comincia Russia-Croazia


Russia-Croazia: formazioni ufficiali

Ecco le scelte ufficiali dei due allenatori per questo quarto di finale. Alla fine Cherchesov rimane con la difesa a quattro, con FernandesKudryashov a fare gli esterni e Kutepov e S. Ignashevich nel mezzo. In avanti toccherà a Samedov, Golovin e Cheryshev supportare l’unica punta Dzyuba. Nella Croazia Dalic effettua un solo cambio rispetto alla vigilia. Fuori Brozovic e dentro Kramaric, con la squadra che passa ad un 4-2-31 dove Modric e Rakitic saranno i due mediani davanti alla difesa.

RUSSIA (4-2-3-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, S. Ignashevich, Kudryashov; Zobnin, Kuziaev; Samedov, Golovin, Cheryshev; Dzyuba. Commissario tecnico: Cherchesov.

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Rakitic, Modric; Rebic, Kramaric, Perisic; Mandzukic. Commissario tecnico: Dalic.


Russia-Croazia: probabili formazioni e pre-partita

Cherchesov sceglie la difesa a 3 per questo match con Fernandes, KutepovIgnashevich a protezione della porta di Akinfeev. Davanti invece ci saranno Golovin e Cheryshev ad agire sulla tre quarti, alle spalle dell’unica punta che sarà come sempre Dzyuba. Nella Croazia invece Zlatko schiera la formazione tipo con Modric e Rakitic a giostrare in mezzo al campo insieme a Brozovic, Davanti ci sarà il solito Mandzukic con Rebic e l’inesauribile Perisic ai lati.

RUSSIA (3-4-2-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, Ignashevich; Smolnikov, Kuziaev, Zobnin, Zhirkov; Golovin, Cheryshev; Dzyuba. Commissario tecnico: Cherchesov.

CROAZIA (4-1-4-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Brozovic; Rebic, Modric, Rakitic, Perisic; Mandzukic. Commissario tecnico: Dalic.

La ricetta di Dalic è servita. Alla vigilia del quarto di finale contro la Russia padrona di casa, il commissario tecnico della Croazia svela i suoi piani per la partita. «Una buona organizzazione difensiva, la compattezza del gruppo e… fare un po’ meglio in avanti, dato che ne abbiamo la possibilità. Come si contrapporranno a noi? Non posso dirvi quale sarà il loro piano di gioco, non lo conosco. Ma conosco il nostro e bisogna ripetere ciò che abbiamo fatto nelle prime quattro partite».

Per continuare a coltivare uno splendido sogno iridato. «Finora è stato un Mondiale strano: non ci sono spazi e c’è molto gioco fisico, sono poche le difese organizzate male. Abbiamo molto rispetto per la Russia, nessuno arriva ai quarti di finale per caso. La sfida alla Germania che portò la Croazia in semifinale nel ’98? Ai tempi ero soltanto un tifoso, cosa che oggi mi rende ancora più fiero di essere il commissario tecnico oggi. Quello era stato un grande momento per il nostro Paese».


Russia-Croazia: i precedenti del match

Le due squadre si sono già incontrate tre volte prima della sfida di questa sera. Due di questi match sono terminati entrambi 0-0 nella qualificazione ad Euro 2008. L’incontro più recente invece risale ad un’amichevole del 2015 che ha visto la Croazia imporsi per 3-1 con rete, tra le altre di Mario Mandzukic. Tuttavia la cabala sembra essere dalla parte dei russi, dal momento che le ultime cinque nazionali ospitanti che hanno raggiunto un quarto di finale sono poi approdate anche alla semifinale. I croati però hanno vinto l’unico altro quarto di finale di un Mondiale giocato in precedenza, con la Germania nel 1998, e sono ansiosi di provarci ancora. Sarà il fischietto brasiliano Sandro Ricci a dirigere l’ultimo quarto di finale in programma, cioè quello tra Russia e Croazia

 


Russia-Croazia: l’arbitro del match

Sarà il fischietto brasiliano Sandro Ricci a dirigere l’ultimo quarto di finale in programma, cioè quello tra Russia e Croazia. Ricci è un arbitro di grande esperienza internazionale e a questo Mondiale ha già arbitrato due gare, tra cui una è stata proprio l’esordio della Croazia contro la Nigeria e terminato 2-0 per gli slavi. L’altra gara invece è stata Francia-Danimarca che si è conclusa con il punteggio di 0-0.


Russia-Croazia Streaming: dove vederla in tv

Russia-Croazia sarà trasmessa a partire dalle ore 20 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Canale 5 (anche in HD al canale 505 del digitale terrestre) e su quelle di Mediaset Extra (canale 34 del digitale terrestre, 534 in HD) con il commento irriverente della Gialappa’s Band. Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile direttamente tramite il sito Mediaset e tramite l’app Mediaset Mondiali FIFA 2018, oltre che sulle frequenze radiofoniche di Radio 1.