Connettiti con noi

Hanno Detto

Salernitana, Sabatini: «Non saremo la vittima sacrificale»

Pubblicato

su

Sabatini

Walter Sabatini, direttore sportivo della Salernitana, ha parlato prima del calcio d’inizio della gara contro il Napoli

Ai microfoni di DAZN, Walter Sabatini ha parlato prima di Napoli-Salernitana.

PARTITA – «Pensiamo tutti all’impresa, lo facciamo sempre. Siamo un po’ in difficoltà ma non siamo vittime sacrificali. Ho visto alcuni allenamenti e sono ocntento nonostante le assenze».

MERCATO – «Abbiamo una linea mista. Cercheremo in base alle situazioni. Mi considero un privilegiato, ho alle spalle una società fantastica e faremo il possibile. Sono fiducioso».

SFIDA – «Il calcio a qualsiasi latitudine le misure sono le stesse, i calciatori fanno lo stesso lavoro. Per me è un piacere essere qui. L’odore dello spogliatoio è sublime, ma è uguale a Salerno come a San Siro. Spalletti? E’ una gioia, spero mi abbracci con delicatezza perchè altrimenti mi rompo in due».

COLANTUONO – «Gli allenatori in emergenza sono costretti ad acrobazie. Ha detto che questa gara sarebbe già stata persa, ma era per sminuire la tensione. A contare è il campo».