Sarri continua a pungere: «Spalletti mi augura il settimo posto? Spero arrivi ottavo»

Sarri continua a pungere: «Spalletti mi augura il settimo posto? Spero arrivi ottavo»
© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia della sfida di Champions sul campo del Feyenoord continua la polemica a distanza tra Sarri e Spalletti

Niente calcoli, pensare unicamente alla sfida contro il Feyenoord. Questo il dogma imposto da Sarri ai suoi giocatori, che non dovranno lasciarsi distrarre ed influenzare dal risultato proveniente da Donetsk. Ai microfoni di Premium Sport, prima della solita conferenza stampa, il tecnico azzurro presenta così la sfida: «Stiamo cercando di avvicinarsi a grandi squadre come City e Juventus. La sconfitta coi bianconeri mi ha fatto incazzare perché abbiamo concesso pochissimo e ora pensiamo a questa partita per riscattarci. Vogliamo vincere senza pensare al risultato della sfida tra Shakhtar e City, anche se sono certo che la squadra di Guardiola farà il suo: se gli ucraini vinceranno saranno stati più bravi.» Sui problemi di formazioni e sulla possibile mancanza di Insigne tra i titolari: «Insigne out? Già abbiamo perso Milik che sul lungo periodo è una perdita mostruosa, poi è andato ko Ghoulam che al momento è uno degli esterni sinistri più forti d’Europa. Nonostante tutto non ci siamo mai lamentati e non lo facciamo neanche ora senza Insigne» 

Chiusura con una stoccata rivolta al suo collega Luciano Spalletti che sabato in conferenza, aveva ribadito come i nerazzurri e il Napoli praticassero lo stesso sport, invitando gli azzurri ad arrivare settimi in campionato per provarlo sulla loro pelle. Sarri risponde così al tecnico di Certaldo: «Si augura il Napoli ottavo per giocare solo in campionato come l’Inter? Io auguro a lui di arrivare ottavo, così facciamo gli scontri diretti…».