Connettiti con noi

Calcio italiano

Serie B, tra Covid e recuperi, con il Parma che sogna la grande rimonta

Pubblicato

su

Buffon

Il punto sulla Serie B dopo il rinvio dei match natalizi. Si ripartirà fra un paio di settimane con i recuperi ma è allarme Covid

Il doppio turno durante le festività natalizie, come noto, è stato rimandato causa Covid. Purtroppo, il virus continua a colpire il campionato di Serie B. E’ di ieri la notizia dei 13 positivi nella Reggina ma la formazione amaranto non è la sola a dover fare i conti con il Covid. Sono tante le società che hanno riscontrato delle positività tra le proprie fila e questo rende complicato l’avvio di 2022. La prima gara è prevista per il 13 gennaio, con BeneventoMonza e poi LecceVicenza, via via tutte le altre. Ma dove eravamo rimasti? Il Pisa è ancora primo in classifica e continua a sognare il ritorno in Serie A nonostante il digiuno di Lorenzo Lucca che ha sicuramente pagato lo scotto che pagano tutti i giovani talenti in rampa di lancio e accecati dalle luci della ribalta. Ma il classe 2000 ha talento, bisogna aspettarlo, come bisognerebbe fare con tanti giovani: il Pisa avrà la pazienza di farlo? Probabilmente sì. La formazione di D’Angelo si aggrappa alle reti del bomber e, ovviamente, al collettivo.

Tante formazioni alla caccia del sogno Serie A

Il Pisa però dovrà vedersela con una serie di formazione agguerrite: dal Brescia di Pippo Inzaghi al Lecce di Baroni, passando per la sorpresa Cremonese e il Monza di Galliani e Berlusconi che sogna la A: «Non vogliamo nasconderci, siamo il Monza e abbiamo un grande sogno in vista dei 110 anni che compiremo il prossimo anno. È giunto il nostro momento e siamo reduci dal miglior risultato di sempre. A chi mi dice di non caricare troppo l’ambiente rispondo che se non ci esaltiamo ora quando dovremmo farlo? La concorrenza è aumentata, il livello medio si è alzato, ma siamo una società con un grande appeal» ha detto Adriano Galliani. Attenzione poi al Parma che tornerà a operare in maniera importante sul mercato. La formazione del presidente Krause è la grande delusa della stagione ma ci sono ancora tante gare: servono almeno 30 punti per arrivare i playoff. E’ un’impresa difficile ma non impossibile. La scalata, con Iachini, è iniziata prima della sosta con la vittoria in casa dell’Alessandria.

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B DOPO LA DICIOTTESIMA GIORNATA