Udinese-Cagliari 0-1: pagelle e tabellino

Udinese-Cagliari 0-1: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Udinese-Cagliari, 13ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Finisce 0-1 il 23° incontro, in casa friulana, tra Udinese e Cagliari. Una partita molto accesa e ricca di emozioni nel primo tempo, che rimane sullo 0˗0 soltanto a causa delle prodezze di Bizzarri e Rafael e per le occasioni sprecate dagli attaccanti. Il Cagliari, dopo i primi minuti sofferti, trova subito una buona identità tattica, mettendo in difficoltà più volte la difesa udinese, che non riesce praticamente più a riprendersi fino alla fine del secondo tempo. La formazione di Diego Lopez diventa, allora, padrona del gioco e al 9′ del secondo tempo trova il vantaggio con Joao Pedro. L’Udinese ci prova a recuperare, ma i suoi, pochi a dir la verità, tentativi non vanno a buon fine. Dopo 10′ minuti di recupero e l’espulsione del migliore in campo per la sua squadra, Bizzarri, Manganiello fischia la fine sotto una pioggia scrosciante di fischi.

UDINESE-CAGLIARI: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Udinese-Cagliari 0-1: pagelle e tabellino

MARCATORI: Joao Pedro 9′ st

UDINESE (4-3-3): Bizzarri 6.5; Widmer 5.5, Danilo 5.5, Samir 5.5, Angella 5; Jankto 6, Balic 5 (22′ st, Fofana 6), Barak 6.5; De Paul 6 (34′ st, Bajic ng), Maxi Lopez 6 (19′ st, Lasagna 5.5), Perica 6. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Adnan, Bochniewicz, Pezzella, Behrami, Ingelsson, Bajic, Matos. Allenatore: Luigi Delneri.

CAGLIARI (3-5-2): Rafael 6.5; Romagna 6, Ceppitelli 6, Andreolli 5.5; Faragò 6.5, Ioniță 6, Cigarini 6.5 (38′ st, Dessena ng), Barella 7, Padoin 6; João Pedro 6.5 (46′ st, Giannetti ng), Pavoletti 6.5 (29′ st, Farias 6). A disposizione: Cragno, Crosta, Capuano, Miangue, Pisacane, Van der Wiel, Cossu, Deiola, Sau. Allenatore: Diego Lopez

ARBITRO: Gianluca Manganiello

NOTE: Ammonizioni: Angella (U)

Espulsioni: Bizzarri 52′ st: gioco pericoloso

UDINESE ˗ IL PEGGIORE:

Balic 5: parte bene ma pian piano scompare e non entra più nel vivo del gioco. Fa intravedere buone qualità ma non riesce mai a essere determinante. Ha tutto il tempo per migliorare

UDINESE ˗ IL MIGLIORE:

Bizzarri 7: giornata perfetta fino al 52′ del secondo tempo per il portiere argentino, rovinata da un’espulsione tanto giusta quanto evitabile. Salva la sua squadra almeno in quattro nitide occasioni. Impeccabile e straordinario sul tiro di Pavoletti al 40’ del primo tempo e fa emergere i suoi straordinari riflessi al 44′ del secondo tempo su Faragò. Poi rovina tutto con un’entrataccia sullo stesso centrocampista

CAGLIARI ˗ IL PEGGIORE:

Andreolli 5.5: sbaglia, in più di un’occasione, anticipi decisivi e si fa trovare impreparato nei contrasti, soffrendo molto il movimento, neanche troppo attivo a dir la verità, degli attaccanti udinesi

CAGLIARI ˗ IL MIGLIORE:

Barella 7: sempre molto lucido nelle diverse fasi del gioco. Si trova alla perfezione con Faragò, con cui condivide lo scettro di migliore in campo. Crea spesso superiorità numerica e si rivela ottimo nei contrasti

Udinese-Cagliari 0-1: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: La seconda frazione di gioco si apre com’era finita la prima, con il Cagliari che si rende molto pericoloso dalle parti di Bizzarri. Dopo un miracolo compiuto dall’argentino, la formazione sarda si porta in vantaggio, sfruttando un brutto errore della difesa friulana che lascia completamente solo Joao Pedro. L’Udinese cerca di reagire e va vicina, per due volte consecutive, al pareggio, prima con Perica e poi con Maxi Lopez. La parte centrale del secondo tempo si rivela, a dir la verità, molto noiosa, in quanto ricca di numerose interruzioni e molti errori da parte di entrambe le squadre. L’Udinese, forse presa dallo sconforto, non riesce più a creare occasioni degne di nota, se non quella di Lasagna, anticipato da Rafael. Nei minuti di recupero, il migliore in campo Bizzarri riceve una sacrosanta espulsione, a causa di una brutta entrata ai danni di Faragò. La partita si conclude 0˗1, dopo 10’ minuti di recupero, sotto i fischi della Dacia Arena.

55′ – Dopo 10′ minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine: 0-1 per il Cagliari.

52′ – L’arbitro chiede il consulto del Var per un fallo di Bizzarri su Faragò: il responso è espulsione, per gioco pericoloso. Samir entra in porta, per sostituirlo

50′ – Su contropiede, l’Udinese ha la possibilità di impensierire la difesa avversaria ma il tiro velleitario di Perica colpisce un difensore

46′ –  Sostituzione per il Cagliari: esce Joao Pedro, entra Giannetti

45′ – Assegnati 6 minuti di recupero

44′ – Occasione per il Cagliari. Faragò, che nel secondo tempo si era visto molto meno, apre ottimamente per Farias che, grazie a un doppio aggancio, si libera del difensore e scaglia un poderoso tiro verso la porta ma, ancora una volta, Bizzarri si supera e devia in angolo

39′ – Occasione Udinese: ottimo lancio di Perica che trova Lasagna ma il suo tentativo di anticipo viene vanificato dall’uscita di Rafael

38′ – Sostituzione per il Cagliari: esce Cigarini, entra Dessena

34′ – Sostituzione: entra Bajic, esce De Paul

31′ – Occasione per l’Udinese. Jankto entra in area ma con il destro, che non è il suo piede naturale, non riesce a colpire con la necessaria forza e il suo pallone finisce innocuo tra le braccia di Rafael

29′ – Cambio per il Cagliari: esce Pavoletti, entra Farias

26′ – L’Udinese conquista un ottimo calcio d’angolo, grazie all’azione autonoma di De Paul sulla destra, ma il cross dalla bandierina non impensierisce la difesa sarda

22′ – Nuova sostituzione per la squadra di casa: esce Balic, entra Fofana

19′ – Sostituzione per l’Udinese: entra Lasagna, esce Maxi Lopez

15′ – Occasione per l’Udinese. Maxi Lopez si fa trovare pronto sul passaggio di Barak ma, ancora una volta, Rafael si supera con una parata decisiva, centrale ma molto potente

14′ – Reazione Udinese. Ottimo scambio tra i due attaccanti Perica e Maxi Lopez: il tiro di Perica, seppur da posizione molto defilata, riesce a trovare lo specchio della porta ma Rafael salva in angolo

9′ – GOL!!!!!! CAGLIARI!!!! Su cross di Barella, regna l’indecisione in area di rigore udinese, soprattutto tra Danilo e Widmer; ne approfitta Joao Pedro che, di testa, batte l’incolpevole Bizzarri

8′ – Occasione per l’udinese. Dalla sinistra, sugli sviluppi su un calcio di punizione, De Paul calcia verso la porta difesa da Rafael: il suo tiro, a metà tra un tiro e un cross, finisce di pochissimo a lato dalla porta

5′ – Pallone delizioso di Cigarini al centro dell’area che trova Joao Pedro, il suo tiro, però, viene deviato ancora una volta da Bizzarri. L’arbitro, però, fischia per fuorigioco

3′ – Occasione per l’Udinese. De Paul, da una condizione precaria di equilibrio, apre un corridoio fantastico per Jankto, mettendolo davanti alla porta, ma il suo primo controllo, non impeccabile, gli fa perdere un tempo; la difesa recupera, la palla finisce a un Perica ma il suo tiro viene deviato

1′ – Manganiello fischia l’inizio e parte il secondo tempo

SINTESI PRIMO TEMPO: Partita molto viva nei primi venti minuti: occasioni da una parte e dall’altra. È più l’Udinese, a dir la verità, che cerca di fare la partita e va almeno due volte vicina al gol, prima con Maxi Lopez, che spreca davanti al portiere, poi con Jankto che non centra la porta difesa da Rafael su ottimo cross di Barak. La reazione del Cagliari, però, non si fa attendere e crea alcuni pericoli alla porta di Bizzarri, soprattutto con Pavoletti. Funziona ottimamente l’asse sulla destra tra Faragò e Barella, che mettono più volte in difficoltà i difensori udinesi. A pochi minuti dal fischio finale, sono Pavoletti e Faragò a far spiccare le qualità di Bizzarri che devia per due volte in angolo, salvando il risultato per la sua squadra e mantenendo il punteggio sullo 0˗0, fino allo scadere.

45′ – Manganiello manda le squadre a riposo, senza alcun minuto di recupero

40′ – Occasione per il Cagliari. Nuovo cross, rasoterra in mezzo di Barella che trova i piedi di Pavoletti; l’attaccante aggancia di tacco, mancando la prima conclusione, ma sulla seconda calcia un perfetto tiro che trova uno straordinario Bizzarri che respinge in angolo

38′ – Occasione per il Cagliari. Cross in mezzo di Faragò che viene smanacciato da Bizzarri; Joao Pedro sarebbe stato subito lì pronto per il tap-in vincente ma proprio quella deviazione lo manda fuori giri

34′ – Occasione per l’Udinese. Barak fa partire un tiro molto potente da fuori area che viene deviato da un difensore. La palla finisce a Widmer che, da solo al centro dell’area, scaglia su Rafael. L’arbitro, però, dopo il consulto del Var ferma tutto per fuorigioco

33′ – Punizione battuta da centrocampo per l’Udinese che trova Danilo, di poco fuori dal limite dell’area, ma il suo tentativo di contro-cross ha un risultato pessimo e riceve i sorrisi dell’intero stadio

25′ – Grande Occasione per il Cagliari: su cross di Faragò, la palla arriva a Ionita che fa da sponda per il compagno Pavoletti, ma il suo tiro si scaglia contro il portiere

21′ – Occasione per l’Udinese. Azione tutta “ceca”: Barak compie un ottimo traversone in mezzo che trova sulla sinistra, solitario in area, Jankto ma il suo colpo di testa non impensierisce Rafael

20′ – Brutta palla persa a centrocampo dal Cagliari. Ne approfitta Barak che fa partire il contropiede ma l’azione sfuma quando la palla finisce sui piedi di Perica, che scaglia un brutto tiro a giro su Ceppitelli

16′ – Sugli sviluppi di un calcio d’angolo per l’Udinese, la palla arriva a Jankto che dalla destra cerca un cross in mezzo, ma sbaglia tutto e la palla finisce in fallo di fondo

14′ – Occasione sprecata per Joao Pedro, che calcia la punizione direttamente sulla barriera

13′ – Ammonizione per Angella, che cerca di anticipare Joao Pedro ma colpisce soltanto l’avversario. Calcio di punizione dal limite per il Cagliari

11′ – Occasione per il Cagliari. Dalla rimessa laterale, scambio tra Barella e Faragò; cross  teso messo in mezzo alla ricerca di un attaccante e Pavoletti si fa trovare pronto, ma il suo colpo di testa sfiora soltanto il palo

8′ – Occasione per l’Udinese. Sinistro molto violento di Barak dalla destra e fuori dall’area, che trova un prontissimo Rafael. Sulla respinta, la palla cade esattamente sulla testa di Maxi Lopez ma l’argentino, da solo davanti alla porta, mette a lato

5′ – Cigarini batte una pennellata punizione in mezzo che cade perfettamente sui piedi di Ionita ma il suo tiro non entra lo specchio della porta

4′ – Brutto scontro a metà campo tra Samir e Faragò, l’arbitro interviene ma non estrae il cartellino. Calcio di punizione per il Cagliari

3′ – Brutto rilancio di Bizzarri, di piatto e centrale, che finisce sui piedi di un giocatore del Cagliari ma la sua conclusione è troppo debole per impensierire l’estremo difensore

2′ – Pronti via e l’Udinese si fa subito pericoloso con De Paul sulla destra ma un difensore devia la sua conclusione in angolo

1′ – È iniziato il match

Udinese e Cagliari sono pronte per dare inizio alla contesa. È la formazione di Delneri a calciare il primo pallone

Udinese-Cagliari: formazioni ufficiali

Ecco le formazioni ufficiali. Delneri opta per due cambi, rispetto alle previsioni: Angella al posto di Adnan in difesa e Balic al posto di Fofana, a centrocampo. Analogamente, anche Diego Lopez opta per due cambi: Romagna al posto di Pisacane nel terzetto difensivo e Joao Pedro dal primo minuto, al posto di Farias:

UDINESE (4-3-3): Bizzarri; Widmer, Danilo, Samir, Angella; Jankto, Balic, Barak; De Paul, Maxi Lopez, Perica. Allenatore: Luigi Delneri.

CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Romagna, Ceppitelli, Andreolli; Faragò, Ioniță, Cigarini, Barella, Padoin; João Pedro, Pavoletti. Allenatore: Diego Lopez

Udinese-Cagliari: probabili formazioni e pre-partita

Appaiate entrambe a 12 punti, Udinese e Cagliari hanno approfittato della sosta, nefasta, delle nazionali per cercare di preparare al meglio questo match, valido per la 13° giornata di Serie A. I padroni di casa arrivano a questa sfida dopo due vittorie consecutive ma con qualche defezione: sicuramente fuori saranno Behrami, Hallfredsson Stryger Larsen mentre è in dubbio Jankto che nei giorni scorsi ha svolto sedute differenziate, pronto a essere sostituito da Balic. Delneri, dunque, con molta probabilità, opterà per Samir, al fianco di Danilo, e Widmer sulla fascia, mentre in avanti Perica è favorito su Lasagna. Diego Lopez, che viene anche lui da due vittorie consecutive, dovrebbe avere l’intero organico a disposizione. Molto probabile sarà la riproposizione del 3˗5˗2, con Joao Pedro nuovamente in panchina ma pronto a entrare a gara in corso: confermati Faragò e Padoin a centrocampo, con Barella e Ionita pronti ad agire sulle corsie laterali.

UDINESE (4-3-3): Bizzarri; Widmer, Danilo, Samir, Adnan; Jankto, Fofana, Barak; De Paul, Maxi Lopez, Perica. A disposizione: Scuffet, Borsellini, Angella, Bochniewicz, Pezzella, Balic, Behrami, Ingelsson, Bajic, Lasagna, Matos. Allenatore: Luigi Delneri.

CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Pisacane, Ceppitelli, Andreolli; Faragò, Barella, Cigarini, Ionita, Padoin; Pavoletti, Farias. A disposizione: Cragno, Crosta, Capuano, Miangue, Romagna, Van der Wiel, Cossu, Deiola, Dessena, Joao Pedro, Giannetti, Sau. Allenatore: Diego Lopez.

Parole d’elogio per i prossimi avversari da parte del tecnico Luigi Delneri, in conferenza stampa: «E’ una squadra strutturata e tosta, con giocatori d’esperienza e un Cigarini a centrocampo che tecnicamente non ha nulla da invidiare a nessuno, sebbene abbia raccolto meno di quello che meritava. Conosco molto bene anche Ionita che ho avuto a Verona che ha grande dinamicità e qualità». Stessi punti in classifica, stessa voglia di portare a casa il terzo successo consecutivo: «Affronteremo una squadra tosta, che condivide con noi la stessa posizione in classifica. Non abbiamo ancora preso una decisione in merito a chi è in dubbio, non vogliamo rischiare perché avremo sfide ravvicinate e importanti da qui a gennaio». Grande convinzione nei mezzi della propria squadra per Diego Lopez, che andrà a Udine con l’obiettivo di fare punti: «Non voglio essere presuntuoso ma dobbiamo andare a fare punti. Non dobbiamo pensare all’avversario, dobbiamo guardare in casa nostra. Poi se dovesse arrivare un pareggio non lo butterei via, ma dipende soprattutto dall’andamento della partita. La squadra deve giocarsela con la consapevolezza delle proprie qualità: credo che entrare in campo con la testa possa fare la differenza». Necessario diventa anche invertire il trend negativo in trasferta: «Voglio vedere la squadra mostrare la stessa mentalità, senza timori, sia in casa che in trasferta. […] Dobbiamo fare vedere di avere imparato la lezione in questa partita che è molto importante per noi, un crocevia interessante per capire quale sarà il nostro campionato».

Udinese-Cagliari: i precedenti del match

Quello in programma oggi alla “Dacia Arena” sarà il 23° incontro tra le due formazioni in terra friulana. Nel bilancio dei 22 precedenti, l’Udinese è in netto vantaggio con 14 vittorie, 7 pareggi e una sola sconfitta ˗ risalente all’11 maggio 2008 e finita 0˗2 grazie alle reti di Acquafresca e Cossu ˗ per un totale di 43 gol segnati e 20 subiti. L’ultima vittoria casalinga risale allo scorso aprile, partita vinta con il punteggio di 2˗1 (risultato ricorrente, peraltro, in quattro occasioni), grazie alle reti di Perica e Angella (di Borriello la rete dei sardi). Il risultato più ampio, invece, è del 31 maggio 2009, quando l’Udinese guidata da Marino s’impose con il tennistico 6˗2, grazie alle reti di Asamoah, Pepe, Floro Flores, Pasquale, Quagliarella e Ighal, di Acquafresca e Parola le reti dei sardi. Prima volta, infine, da avversari per Delneri e Diego Lopez.

Udinese-Cagliari: l’arbitro del match

Sarà Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo, l’arbitro designato a dirigere l’incontro tra Udinese e Cagliari, in programma oggi pomeriggio alle 15, alla “Dacia Arena” di Udine. Il direttore di gara, finora, ha accumulato nove presenze in Serie A, esordendo il 18 maggio 2014 al Bentegodi, nel match tra Chievo e Inter. Curiosamente, Manganiello, in queste poche presenze, ha già arbitrato un incontro tra le due squadre, nel 2015, ma al Sant’Elia: allora, fu una partita scoppiettante, conclusasi 4˗3 per i sardi. In totale, la formazione isolana e l’arbitro piemontese, tra Serie A e B, si sono incrociati cinque volte, per un bilancio di due vittorie, due sconfitte e un pareggio; con i friulani, invece, il bilancio è ridotto a sole due partite: un pareggio e una sconfitta. Manganiello sarà coadiuvato dagli assistenti Salvatore Longo e Emanuele Prenna. Il quarto uomo sarà Antonio Rapuano mentre al Var siederà Gianluca Aureliano, coadiuvato da Marco Piccinini.

Udinese-Cagliari Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 15 in diretta sulle frequenze Sky Calcio 4. Non solo, perché Udinese-Cagliari sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go Serie A TIM TV. La gara sarà visibile anche tramite decoder TIM Vision e potrà essere acquistata anche sulla piattaforma Sportube.