Monchi “flirta” con Spalletti: «Mio allenatore ideale, però lavoriamo anche su altre opzioni»

monchi roma
© foto www.imagephotoagency.it

Monchi, neo direttore sportivo della Roma, è al lavoro per risolvere la grana Spalletti: resterà o non darà ascolto ai messaggi dello spagnolo?

Il rapporto tra Spalletti e la Roma sembra essere arrivato alla sua naturale conclusione: fine, di fatto, accelerata dai mancati trionfi stagionali e dall’incrinato feeling con Francesco Totti. Monchi, però, non si perde d’animo e dichiara a Bein Sports: «Luciano Spalletti rappresenterebbe il mio allenatore ideale, è lui quello con cui voglio continuare a lavorare. Ora ci sono costantemente a contatto e ne sono entusiasta. Parliamo, però, di una situazione in sospeso che bisognerà vedere come andrà a finire. Stiamo, comunque, lavorando su altre opzioni, nel caso in cui Spalletti non avesse intenzione di rimanere». Poi il direttore sportivo andaluso sposta il focus sul futuro dello stesso Francesco Totti: «Ha un potenziale enorme, che ci auspichiamo di poter utilizzare. Sarebbe un ottimo insegnante per uno appena arrivato come me, visto che conosce tutto della Roma. Ci ha chiesto di concentrarci sulle ultime 2 partite, ricordandoci che il bene della Lupa viene prima del nostro: attendiamo la sua decisione». Questioni delicate che Monchi ha cercato di gestire al meglio in termini comunicativi: parole che aspettano risposte, quelle di Spalletti e Totti.

 

Condividi