Napoli – Sassuolo (1 a 1): pagelle e tabellino

1253
insigne napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A 2016/2017, 14^ giornata: Napoli – Sassuolo. Risultato, formazioni ufficiali, pagelle e tabellino, info streaming e probabili formazioni

Napoli – Sassuolo 1-1: tabellino

MARCATORI: Insigne (N) 43’, Defrel (S) 83’
AMMONITI: Strinic (N), Peluso (S), Allan (N), Mazzitelli (S), Ricci (S), Mertens (N), Ragusa (S)
ESPULSI:
ARBITRO: Paolo Valeri (Roma)

Napoli – Sassuolo: pagelle e sintesi

NAPOLI (4-3-3) – Reina 6; Hysaj 5, Chiriches 6, Koulibaly 6.5, Strinic 5.5; Allan 6.5, Jorginho 6 (al 78’ Diawara s.v.), Hamsik 7; Callejon 6, Gabbiadini 5.5 (al 65’ Mertens 5.5), Insigne 6.5 (all’86’ Giaccherini s.v.). In panchina: Rafael, Sepe, Maksimovic, Tonelli, Maggio, Ghoulam, Zielinski, Rog, El Kaddouri, R. Insigne. Allenatore: Maurizio Sarri

SASSUOLO (4-3-3) – Consigli 6; Gazzola 6.5, Cannavaro 5.5, Acerbi 6, Peluso 5.5; Mazzitelli 5 (al 60’ Pellegrini 6), Magnanelli 6.5, Missiroli 6.5 (al 72’ Defrel 7); Politano 6 (al 38’ Ricci 6), Matri 5.5, Ragusa 7. In panchina: Pomini, Pegolo, Terranova, Lirola, Dell’Orco, Adjapong, Iemmello. Allenatore: Eusebio Di Francesco

NAPOLI – IL MIGLIORE

Hamsik 7: Gran prestazione. L’apertura per Insigne in occasione della rete del vantaggio partenopeo vale da sé il prezzo del biglietto, ma è soltanto la ciliegina sulla torta di una prestazione perfetta. Impeccabile nel costrutto della manovra, compatta il Napoli con la sua superba qualità, sostiene il lavoro della linea difensiva pressando a tutto campo i centrocampisti avversari. Leader tecnico ed emotivo.

NAPOLI – IL PEGGIORE

Hysaj 5: Soffre Ragusa nel primo tempo quando il Sassuolo prova a passare dalle sue parti per attivare alcune ripartenze, si fa sorprendere anche in avvio di ripresa dal movimento dell’esterno nero verde, è Chiriches nell’occasione a metterci una pezza. Non la migliore delle sue prestazioni, probabilmente condizionato da un pestone iniziale. Impreciso in disimpegno in più di un’occasione.

SASSUOLO – IL MIGLIORE

Ragusa 7: Molto attivo. Ovviamente spesso deve soccombere al raddoppio di marcatura partenopea, e nel complesso alla superiorità espressa dal Napoli nel predominio del gioco, ma è in un ottimo momento di forma e Di Francesco lo sa: si passa infatti dalla sua parte per trovare sfogo ed allentare la costante pressione del Napoli di Sarri.

SASSUOLO – IL PEGGIORE

Mazzitelli 5: Stecca. Manca la prestazione nella chance a disposizione: praticamente nullo nella fase di costruzione del gioco e negli inserimenti, prova a dare sostegno alla difesa ma più che altro ricorre al fallo per arginare l’incedere degli opposti. Come quando rischia tutto per stoppare Hamsik al limite dell’area, vicino all’intervento da rigore. Sottotono, Di Francesco se ne accorge e lo richiama in panchina dopo un’ora di gioco.

NapoliSassuolo 1-1, alla rete di Insigne risponde il pareggio del subentrato Defrel: chance clamorosa persa dagli uomini di Sarri per ridurre le distanze dalla vetta della classifica. Gli emiliani portano via un punto che fa morale.

PRIMO TEMPO – Buon pressing iniziale del Napoli che si riversa in massa nella metà campo avversaria nel tentativo di acquisire il predominio territoriale, ma il Sassuolo è reattivo in ripartenza e prova a giocarsi le sue carte, sfruttando soprattutto la rapidità degli esterni Politano e Ragusa: quest’ultimo si guadagna la prima chance della gara, al 14’ minuto, bravo Hysaj nell’opposizione. Primo tiro del Napoli al 17’: collo piede di Callejon dai venti metri, attento Consigli nel posizionamento. Giocata approssimativa di Insigne al 20’, che riceva da un’ottima sponda di Gabbiadini ma calcia da centrocampo vanificando la superiorità numerica. Grande soluzione dello stesso Insigne al 23’: rientra sul destro e calcia con il suo solito tiro a giro, palla vicina all’incrocio dei pali. Napoli ancora insidioso al 25’: cross di Strinic e colpo di testa di Chiriches, sugli sviluppi gran botta di Callejon ma manca precisione. Al 28’ uno-due eccellente tra Koulibaly e Jorginho, salva Magnanelli da un gol fatto: sugli sviluppi del corner nulla di fatto. Strana trama al 34’: filtrante di Insigne, lascia scorrere Peluso ma Callejon tutto solo non ne approfitta. Azione spettacolare del Napoli al 37’, tutta di prima intenzione, per liberare la corsa di Hamsik: doppio dribbling e Mazzitelli costretto al fallo al limite dell’area, si incarica della battuta Insigne ma centra la barriera. Al 43’ minuto il sacrosanto vantaggio del Napoli: apertura da fantascienza di Hamsik per Insigne che si accentra e punta Cannavaro, classico giro che – aiutato dalla deviazione di Cannavaro – si insacca alle spalle di Consigli. Risultato all’intervallo: Napoli – Sassuolo 1-0.

SECONDO TEMPO – Si riparte dalla forzata sostituzione adottata da Di Francesco nel primo tempo, per via dell’infortunio occorso a Politano, l’ennesimo della stregata stagione nero verde: al suo posto Ricci. Prima chance per il Napoli al 2’ minuto: percussione centrale di Hamsik e respinta della difesa al momento della battuta del capitano slovacco. Al 6’ Strinic per Gabbiadini anticipato da Magnanelli al momento del facile tap-in, chance enorme in ripartenza per gli uomini di Sarri all’8’, azione fulminea finalizzata dal piattone di Gabbiadini, buona respinta di Consigli. Onnipresente Hamsik: altro sfondamento in piena area al 12’, in questa occasione la battuta è debole, al 15’ invece il suo bolide si alza al termine della parabola e grazia Consigli. Traversa del Sassuolo al 19’: sovrapposizione di Gazzola e gran cross per Missiroli che centra il legno con un bel colpo di testa. Brividi sul folto popolo del San Paolo. Chance pazzesca per il raddoppio del Napoli al 23’: asse Mertens-Callejon-Insigne, l’assist dello spagnolo è appena lungo per l’inserimento letale dell’attaccante italiano, Mertens si mette in proprio al 23’ e chiama Consigli agli straordinari. Altra azione spettacolare della banda Sarri al 31’ sull’asse Insigne-Hamsik, tacco del primo a liberare il secondo, assist per Mertens vanificato dall’uscita dell’estremo difensore emiliano. Contropiede Napoli al 36’: Mertens per Insigne che ha poco spazio per calciare, considerando il ritorno di Cannavaro, controlla Consigli. Al 38’ minuto arriva il pareggio del Sassuolo: Napoli in sofferenza, altro cross di Gazzola, irrompe Defrel ed inchioda Reina. Doccia gelata per il Napoli. Palo di Callejon nel finale: 1-1 al San Paolo.

IL NAPOLI NON C’E’ – E’ come logico ipotizzare il Napoli a fare la gara nel primo tempo, ma senza la necessaria cattiveria negli ultimissimi metri per imporsi a determinati livelli di contesa: vanificata così la schiacciante superiorità nella qualità del palleggio e dunque nello sviluppo del gioco. Un solo gol di distacco – quello meravigliosamente siglato da Insigne – non rende giustizia a cotanta superiorità. Sassuolo che si limita a qualche sporadica ripartenza. Il solito Napoli nella ripresa: una squadra che fa enorme fatica a gestire il vantaggio acquisito. Consente al Sassuolo di pareggiare e spreca una chance clamorosa.

Napoli – Sassuolo: formazioni ufficiali

Due novità in casa Sassuolo: giocano Gazzola e Matri, gli esclusi sono il giovanissimo Lirola e Defrel. Sarri lascia in panchina Albiol e sceglie Chiriches – non Maksimovic – al suo posto, al fianco dell’inamovibile Koulibaly.

NAPOLI (4-3-3) – Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Insigne. In panchina: Rafael, Sepe, Maksimovic, Tonelli, Maggio, Ghoulam, Zielinski, Diawara, Rog, Giaccherini, El Kaddouri, R. Insigne, Mertens. Allenatore: Maurizio Sarri

SASSUOLO (4-3-3) – Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Magnanelli, Missiroli; Politano, Matri, Ragusa. In panchina: Pomini, Pegolo, Terranova, Lirola, Dell’Orco, Adjapong, Iemmello, Ricci, Defrel. Allenatore: Eusebio Di Francesco

Napoli – Sassuolo: probabili formazioni e pre-partita

SASSUOLO, RAGUSA: “Vogliamo reagire all’eliminazione incassata in Europa League: l’unica strada è quella dei risultati, la prestazione non è mai mancata. A livello personale sono soddisfatto delle prestazioni fornite”.

NAPOLI, MAGGIO: “La Juve ha perso e con un buon risultato ci avviciniamo a loro, ma non dobbiamo pensarci in alcun modo: unico pensiero è la nostra partita, contro un avversario in difficoltà per gli infortuni ma comunque sempre temibile. Abbiamo sempre giocato bene, serve qualche gol in più, ma siamo consapevoli del nostro valore”.

Il Napoli per riagganciare il treno di testa, alla luce della sorprendente frenata bianconera che ha almeno in parte rimescolato i contenuti dell’attuale Serie A, il Sassuolo per trovare fiducia dopo una prima parentesi di stagione tutt’altro che all’altezza delle aspettative societarie. Questi gli elementi di Napoli – Sassuolo, sfida che – con la gara che si terrà appena dopo a San Siro tra Inter e Fiorentina – chiuderà il programma del quattordicesimo turno di campionato. Con ogni probabilità c’è la chance per Gabbiadini, una delle ultime se la volontà è quella di restare a Napoli e non cambiare aria nella prossima sessione di calciomercato. Dall’altra parte non recupera Berardi: dovrebbe essere ancora Ragusa il suo sostituto.

NAPOLI (4-3-3) – Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Strinic; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Insigne. In panchina: Rafael, Sepe, Albiol, Chiriches, Tonelli, Maggio, Ghoulam, Zielinski, Diawara, Giaccherini, El Kaddouri, R. Insigne, Mertens. Allenatore: Maurizio Sarri
SASSUOLO (4-3-3) – Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Magnanelli, Missiroli; Politano, Defrel, Ragusa. In panchina: Pomini, Pegolo, Terranova, Gazzola, Dell’Orco, Adjapong, Iemmello, Ricci, Matri. Allenatore: Eusebio Di Francesco

Napoli – Sassuolo Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 19 sulle frequenze di Sky Sport e su quelle di Mediaset Premium. Mentre su piattaforme smartphone, pc e tablet sarà possibile ovviamente seguirla anche su Sky Go e Premium Play…

Condividi