Pellè: «Chiedo scusa all’Italia»

6
© foto www.imagephotoagency.it

Il giorno dopo il rigore-flop Pellè è atterrito e triste

Graziano Pellè l’ha fatta grossa, nella sconfitta dell’Italia contro la Germania ai rigori ha sbagliato il suo penalty che ci avrebbe portato sul momentaneo tre a uno e lì l’Italia si è sgonfiata e ha sancito la sua sconfitta. Sui social piovono critiche sugli errori di Zaza e Pellè e specialmente il salentino è nel mirino perché ha mimato il segno dello scavetto prima di tirare, cercando di distrarre Manuel Neuer. Il risultato è stato palesemente ridicolo e anche la sua compagna Viky Varga l’ha presa non benissimo.

SCUSA ITALIA – Pellè però non vuole passare da capro espiatorio e ha chiesto scusa all’Italia. «So che il mio Europeo resta positivo ma non me ne frega niente, ho sbagliato e sono triste, chiedo scusa agli italiani. Se l’avessi messa dentro sarei stato un fenomeno, ma così invece no. Mi dispiace per tutti, ma non si dica che volevo provocare Neuer perché il portiere della Germania nemmeno se ne è accorto, semplicemente facendo il gesto del pallonetto volevo farlo rimanere fermo» ha detto Pellè all’Ansa.

Condividi