Polonia, istanti di paura per Lewandowski: stordito da un petardo

41
© foto www.imagephotoagency.it

Minuti di paura per Lewandowski, stordito da un petardo durante Romania-Polonia. Alla ripresa dell’incontro l’attaccante del Bayern Monaco ha mostrato di essersi perfettamente ripreso, mettendo a segno una doppietta

Continua la marcia della Polonia verso i Mondiali in Russia del 2018. La nazionale guidata da Nawalka nella serata di ieri ha steso la Romania a domicilio con un netto 0-3. Un successo che ha consentito a Lewandowski e compagni di portarsi a quota 10 punti nel Gruppo E, un bottino frutto di tre vittorie ed un pareggio in quattro gare e che garantisce il primato del girone.
IL PETARDO – Una serata, quella della Polonia, che avrebbe potuto avere anche dei risvolti negativi. Ad inizio ripresa, quando i polacchi conducevano per 1-0, dalle tribune dell’”Arena Nazionale” di Bucarest è volato in campo un petardo a pochi metri da Lewandowski. L’esplosione ha stordito l’attaccante del Bayern Monaco, che non è riuscito ad allontanarsi in tempo e si è accasciato a terra. Dopo pochi minuti di sospensione il centravanti è tornato regolarmente sul terreno di gioco ed il match è ripreso. Nessun danno per Lewandowski che, nel finale di gara, ha messo a segno una doppietta fissando il risultato sul definitivo 0-3.

GRUPPO E – Il successo in Romania, come detto, ha fatto balzare la Polonia al primo posto del Gruppo. A tre punti di distanza insegue il Montenegro, mentre la Romania resta a quota 5. In fondo alla graduatoria il Kazakhistan, con 2 punti.

Condividi