Torino – Lazio, Mihajlovic: «Tocca a Baselli e a Zappacosta»

108
bruno mihajlovic
© foto www.imagephotoagency.it

Sinisa Mihajlovic commenta la settimana di lavoro del suo Toro e si proietta verso la sfida contro una Lazio decimata dagli infortuni

Mihajlovic crede nella sua squadra, si culla i suoi talenti e li striglia quando è necessario. Dopo gli ottimi risultati raggiunti, però, non vuole di certo fermarsi qui: «Dobbiamo essere più aggressivi, recuperare il più presto possibile la sfera, soprattutto con i nostri attaccanti. Serve ragionare, evitando di giocare con frenesia. Diventeremo un grande Toro quando sapremo dosare voglia e cervello. Abbiamo sia cuore che qualità individuali e collettive. La cosa importante è che non manchi mai l’applicazione da parte dei miei».

GRANATA BOYS – Sinisa poi sposta il focus su altre questioni: «Zappacosta e Baselli hanno dato il 100% in allenamento, perciò è arrivato il loro turno. Daniele dovrà migliorare in termini di intensità e forza, ha tecnica ma dovrà lavorare sui suoi limiti. Non ho riserve, ma 22 titolari. Lukic? Ha le qualità per giocare, ma lo penalizzano la lingua e il rendimento dei compagni. Non ci sono soltanto Immobile e Belotti in attacco, occhio anche a gente come Parolo, Anderson e Keita. Obiettivo? L’Europa. Servirà umiltà e bisognerà pensare partita dopo partita. I tifosi si meritano un Toro d’alta classifica e faremo di tutto per regalarglielo».

Condividi