Alvaro Morata, frecciata al vetriolo all’amico Chiellini: «Ci vuole di più per gettarti a terra»

Alvaro Morata, frecciata al vetriolo all’amico Chiellini: «Ci vuole di più per gettarti a terra»
© foto www.imagephotoagency.it

Alvaro Morata non fa sconti all’amico Giorgio Chiellini ai microfoni di Rai Sport accusandolo di aver simulato nell’episodio della rete annullata

L’ex bomber bianconero, Alvaro Morata, protagonista della sfida contro la Juventus nei concitati minuti finali, ha parlato dell’episodio della rete annullata per la presunta spinta a Giorgio Chiellini. Ai microfoni di Rai Sport, il bomber iberico si è detto contrario alla decisione del direttore di gara che ha annullato la sua rete siglata con un colpo di testa perentorio dopo un dubbio contatto con Chiellini. Dopo aver rivisto il VAR, l’arbitro ha deciso di annullare la marcatura concedendo una punizione ai bianconeri per la spinta a Chiellini. «Avrei bisogno di molto altro per gettarlo a terra» è stato il commento ironico di Morata.

«È un successo importante per noi perché la Juventus è una delle squadre più forti al mondo» ha proseguito l’attaccante di proprietà del Chelsea. Morata però non crede affatto che la qualificazione sia a portata di mano. «Non sarà facile a Torino, dobbiamo essere fiduciosi per la gara di Torino ma nel cacio non puoi mai dire mai».

Poi ha voluto rivolgere un pensiero ai suoi ex tifosi bianconeri: «Volevo salutare i miei ex tifosi che sono stati importanti per me e per la mia carriera». Morata ha giocato due stagioni con la maglia bianconera dal 2014 al 2016, mettendo a segno 27 gol in 93 partite. Era arrivato a Torino dal Real Madrid per 20 milioni di euro con la clausola del riacquisto che i Blancos hanno poi esercitato pagando 30 milioni di euro.