Anac: «Nessuna criticità per il nuovo stadio della Roma»

Anac: «Nessuna criticità per il nuovo stadio della Roma»
© foto www.imagephotoagency.it

La nota diramata dall’Autorità Nazionale anticorruzione in merito alla costruzione del nuovo stadio della Roma in località Tor di Valle: il parere Anac

Nessuna criticità per il nuovo stadio della Roma. Lo si legge nel parere dell’Anac firmato da Raffaele Cantone sullo stadio della Roma a Tor di Valle. «Da un esame della documentazione depositata agli atti dell’Autorità non sono state rilevate criticità in merito alla costruzione del nuovo stadio della Roma in località Tor di Valle. Le segnalazioni pervenute avevano posto in evidenza possibili profili di criticità con riferimento ai nuovi assetti dell’opera (cubature, opere pubbliche, equilibrio economico finanziario) delineati dalla delibera 32/2017 e in particolare l’ipotesi di una ridotta funzionalità delle opere pubbliche a cura del soggetto proponente. Al riguardo si rappresenta che un’analisi della delibera consente di osservare che la fattibilità delle opere allo stato non appare compromessa. Infatti il quadro che si delinea prevede in estrema sintesi una proposta di intervento che da un lato interviene a ridurre l’area di destinazione commerciale e dall’altro aumenta la superficie delle aree di destinazione pubblica».

Prosegue la nota sul parere Anac: «Non risulta dunque una riduzione delle opere pubbliche proposte nel piano del promotore ma al contrario sembrano potersi desumere intendimenti tesi ad incrementare le aree verdi a migliorare il sistema di mobilità su gomma e ferro e a inserire i collegamenti pedonali e ciclabili per l’accesso alla struttura. Considerato quanto sopra e tenuto conto della rilevanza dell’opera l’Autorità ha ritenuto opportuno disporre l’adozione di un piano di monitoraggio delle procedure di costruzione dello stadio da avviarsi nel secondo semestre dell’anno corrente».