Keita, visita fiscale: la Lazio ora fa causa?

Keita, visita fiscale: la Lazio ora fa causa?
© foto www.imagephotoagency.it

Ieri mattina l’attaccante si è fatto rivedere a Formello per la visita fiscale

Richiamato ai propri doveri professionali, Keita ieri mattina si è fatto rivedere a Formello. Merito soprattutto delle visite fiscali ordinate dalla Lazio, che non scherza affatto. E ora si mette male per l’attaccante e il suo agente Roberto Calenda. I controlli clinici, infatti, non hanno evidenziato infortuni o problemi fisici che potessero fargli saltare la trasferta di Bergamo per la sfida contro l’Atalanta. All’orizzonte, secondo il Corriere dello Sport, potrebbe esserci una nuova causa, ma il fatto che tutto questo stia accadendo durante la finestra estiva di calciomercato complica i piani della Lazio.

GLI SCENARI – La società biancoceleste vorrebbe cederlo ma finora non ha ricevuto offerte considerate congrue. Il rischio, dunque, è che Keita resti da separato in casa e ciò fa male alla Lazio e a Keita stesso: il calciatore rischia di restare fermo, la Lazio si vedrà recapitare offerte al ribasso. Da qui fino al 31 agosto si giocherà un’altra partita, quella di mercato. E la strategia adottata dal nuovo agente (prima Keita era rappresentato da Ulisse Savini) è molto aggressiva. Si arriverà allo scontro legale?