Milan, l’agente di Cutrone: «Torino? Mai pensato di fare le valigie»

Milan, l’agente di Cutrone: «Torino? Mai pensato di fare le valigie»
© foto www.imagephotoagency.it

Giovanni Branchini, procuratore di Patrick Cutrone, smentisce nettamente le voci di un possibile addio dell’attaccante al Milan (in special modo per il Torino) in estate

L’arrivo di Krzysztof Piatek al Milan a gennaio ha letteralmente sconvolto la stagione, fin a quel momento molto buona, di Patrick Cutrone: l’attaccante rossonero, relegato ormai al ruolo di comparsa, secondo le voci potrebbe fare le valigie in estate per andare a cercare spazio altrove (su di lui in particolar modo ci sarebbe l’interesse del Torino). Che Cutrone però stia metidando l’addio al club che lo ha svezzato, non è però assolutamente una possibilità concreta secondo il suo procuratore Giovanni Branchini: «Patrick è assolutamente concentrato sul Milan, spera di poter dare il massimo contributo per la qualificazione in Champions League e per la Coppa Italia. Sono obiettivi importanti e lui è consapevole della situazione. Rispetta le scelte di Gennaro Gattuso e le qualità dei compagni», le parole dell’agente oggi a La Gazzetta dello Sport.

«Patrick sa benissimo che a questa è una stagione di crescita, la concorrenza è comunque stimolante. Soprattutto quando all’orizzonte ci sono grandi obiettivi – ha continuato Branchini – . Quindi nessuno di noi ha mai minimamente pensato di fare le valigie. Sono false tutte quelle voci di accordi con altri club, in particolare quelli con il Torino. Ripeto, non solo non abbiamo mai parlato con nessuno, ma non sono in programma contatti per il futuro».