Connettiti con noi

Hanno Detto

Carnevale Udinese:  «Udogie è forte, ricorda Briegel»

Pubblicato

su

In una lunga intervista al Corriere dello Sport, Andrea Carnevale ha parlato del lavoro di scouting dell’Udinese, del quale è il responsabile e di cosa gli sta piacendo del Mondiale

MONDIALE «Mi piace il Marocco, mi ha impressionato, è la più bella sorpresa vista finora. I giocatori li seguo un po’ tutti, sono giovani, molto giocano in Europa. La vittoria sul Belgio è stata meritata. Il Belgio una delusione. In alcune squadre ci sono giocatori troppo avanti con gli anni: Belgio, Argentina tra queste. Ci sono grandissimi campioni, ma le partite le vinci se corri. Ronaldo, Messi e Lukaku sono grandi campioni, ma non bastano i loro colpi».

UDINESE – «C’è una grande organizzazione di scouting, è molto più difficile lavorare con l’Udinese piuttosto che con la Roma o l’Inter. Facciamo un ottimo lavoro, andiamo a prendere sconosciuti che in due o tre anni diventano giocatori di prima fascia. Molina, De Paul, Udogie sono gli ultimi esempi. Udogie tra sei mesi ci lascerà, andrà al Tottenham. Ha 19 anni, un ragazzo precoce, nel Verona fece solo 7 spezzoni di partita, ci bastarono per capire che aveva qualità. Grande fisico, ricorda Briegel. A me piacciono giocatori strutturati, se sono piccoli vanno bene solo… come Maradona».

News

video