Cessione Sampdoria, summit decisivo: si chiude o salta tutto

Cessione Sampdoria, summit decisivo: si chiude o salta tutto
© foto Valentina Martini

Il presidente Ferrero incontra a Londra il fondo York Capital Management: il summit sarà decisivo per la cessione della Sampdoria. Ci sarà anche Vialli

Siamo agi sgoccioli, mercoledì si decideranno le sorti della Sampdoria. Il patron blucerchiato Massimo Ferrero, assistito dai vicepresidenti Antonio Romei e Paolo Fiorentino, incontrerà a Londra il fondo York Capital Management e il garante Gianluca Vialli. Il summit sarà decisivo: o l’affare si chiude oppure salta. Tutto dipenderà dalla forbice economica tra domanda e offerta. Gli investitori statunitensi hanno messo sul piatto 70 milioni di euro, considerando eventuali investimenti futuri, ma Ferrero non sembra intenzionato a fare sconti sui 180 milioni di euro chiesti in partenza.

Ieri Vialli è stato premiato durante il Candido Day, in onore dello storico direttore della Gazzetta dello Sport Candido Cannavò, ma non ha voluto sbottonarsi sul possibile ruolo di presidente della Sampdoria. Casualità vuole che Ferrero abbia annullato all’ultimo la sua presenza all’evento proprio per non alimentare le voci sulla cessione. Lui e Vialli, comunque, si incroceranno domani. Qualora la trattativa non dovesse andare in porto, l’ex bomber doriano accetterà il ruolo di capo delegazione della nazionale italiana. LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU SAMPNEWS24.COM