Chi è Bentancur, nuovo colpo di mercato della Juventus

Chi è Bentancur, nuovo colpo di mercato della Juventus
© foto Youtube

Rodrigo Bentancur è quasi ufficialmente un giocatore della Juventus. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su di lui

Manca solo l’ufficialità, ma con le visite mediche di oggi Rodrigo Bentancur è ormai un nuovo giocatore della Juventus. L’amore tra il club bianconero e il giovane uruguaiano ebbe inizio nell’affare Carlos Tevez, infatti la vecchia Signora pose in quell’occasione le basi per un futuro trasferimento a Torino di Bentancur dal Boca Juniors. Le cifre dell’affare si aggirano intorno ai 9,5 milioni di euro più eventuali 2 milioni di bonus legati alla permanenza del giocatore. Ma chi è Bentancur? Bentancur, fidanzato con la bellissima Mel La Blanca, è un classe ’97, nato e cresciuto calcisticamente con la maglia del Boca Juniors. Con la gloriosa società argentina, Rodrigo ha fatto tutta la trafila dalle giovanili alla prima squadra con la quale ha esordito ufficialmente il 9 aprile 2015  contro il Montevideo Wanderers in Copa Libertadores. La grande forza di Bentancur sta nel suo fisico, 1,85 cm di altezza per 73 kg di peso e nella capacità di recuperare tantissimi palloni in mezzo al campo. È in grado di giocare da centrocampista centrale, da mezzala e volendo da trequartista.

Il goal non è il suo forte, solo un sigillo finora in carriera, ma alla Juventus sono convinti di poterlo migliorare e di avere tra le mani un talento cristallino, cercato fortemente in passato anche dal Milan. Nella prossima stagione qualcuno a centrocampo dovrà fargli posto e l’indiziato numero uno sembra essere Claudio Marchisio. Pjanic e Khedira hanno infatti caratteristiche diverse rispetto al El Pueblo, soprannome datogli in Argentina, mentre l’italiano è forse tra gli attuali giocatori nella rosa a disposizione di Max Allegri quello che gli somiglia di più. Un ricambio generazionale dunque al quale tengono particolarmente in casa Juventus. Uno degli obiettivi bianconeri è infatti quello di avere giovani di talento su cui puntare per il presente e per il futuro, e Rodrigo Bentancur è certamente uno di questi.

Rodrigo Bentancur: ruolo e caratteristiche tecniche

Nell’esperienza vissuta in prima squadra al Boca Juniors del presidente Angelici, che considera Bentancur un giocatore già pronto ad essere un titolare della Juve che verrà, il ragazzo ha totalizzato 46 presenze (40 in campionato e 6 in Libertadores), mettendo a segno un solo gol e sei assist. L’uruguaiano ha giocato in totale 2664 minuti con la maglia degli Xeneises. Bentancur si è imposto come centrocampista centrale di sinistra. Il giovane talento uruguaiano fa del controllo di palla una delle sue più spiccate peculiarità: il dribbling e il passaggio lungo ad innescare gli attaccanti sono caratteristiche che lo hanno reso uno dei principali protagonisti del campionato argentino, in cui ha dimostrato di avere qualità tecniche di altissimo livello. Molto buono anche il passo che ha mostrato il giocatore, dotato di grande resistenza, mentre è ancora carente dal punto di vista della forza fisica. Poco propenso alla marcatura, Bentancur è il tipico giocatore che non ama difendere e tende a giocare in punta di piedi: manca ancora di aggressività, che viene compensata da un senso della posizione che lo rende indispensabile come interno di centrocampo. Ancora da migliorare la precisione nei tiri verso lo specchio della porta, ancora rivedibile, e nelle punizioni, mai calciate con frequenza dal talento classe ’97.

Rodrigo Bentancur: le cifre della trattativa Juve-Boca

Quando la Juve ha dato il via libera al ritorno di Carlitos Tevez al Boca Juniors ha avuto la grande intuizione di fissare delle prelazioni su alcuni talenti del club argentino. L’amministratore delegato bianconero Beppe Marotta decise immediatamente di assicurarsi, con la formula del prestito biennale, Vadalà per un valore di 3,5 milioni da versare entro il 31 dicembre 2016 e con un diritto di opzione da esercitare, entro il 20 aprile 2017, per l’acquisizione a titolo definitivo dello stesso a fronte di un corrispettivo di 9,4 milioni. Oltre all’operazione Vadalà, rivelatasi un flop per la Juve, la dirigenza decise di inserire nella trattativa i diritti di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo a partire dalla stagione 2017/2018 dei diritti pluriennali di Rodrigo Bentancur, Franco Sebastián Cristaldo e Adrián Andrés Cubas, a fronte di un corrispettivo di 1 milione di euro per ciascuna opzione da versare entro il 31 dicembre 2016. La Juve, versata la cifra richiesta per Bentancur, ha esercitato l’opzione entro il 20 aprile 2017 per il ragazzo, pagato in totale 10,4 milioni di euro. Poi ci sono altri bonus inseriti nell’accordo fra i due club: la Juve verserà 500mila euro dopo dieci partite, stessa cifra dovrà essere elargita per la qualificazione in Champions League e dopo dieci gol. Inoltre, il club argentino ha diritto al 50% sull’incasso di una eventuale futura vendita. Il Siviglia avrebbe tentato di inserirsi per assicurarsi sul giocatore nel gennaio scorso, ma la Juve forte degli accordi già presi con il Boca Juniors è riuscita a sventare la minaccia andalusa.

Rodrigo Bentancur: il primo giorno di Juve

Il 3 aprile sarà ricordato come il primo giorno con la maglia bianconera di Rodrigo Bentancur. Il giocatore, opzionato nell’affare che riportò Tevez al Boca Juniors nel 2015, ha svolto le visite mediche al J Medical prima di firmare il contratto che lo legherà alla Juve. Il primo appuntamento per il giocatore è previsto per la prossima estate: dopo il Mondiale Under 20 il centrocampista prenderà parte al ritiro di Vinovo e solamente in quel momento la Juve capirà quale sarà il suo destino.

Rodrigo Bentancur: la trattativa sfumata col Milan

Nell’estate del 2016 Bentancur è stato molto vicino ad approdare al Milan. Vincenzo Montella lo aveva individuato come un tassello fondamentale per il progetto tecnico rossonero: l’allenatore cercava un abile palleggiatore da schierare nel centrocampo a tre, davanti alla difesa oppure da mezz’ala sinistra. Per la stellina del Boca il club rossonero era pronto a mettere sul piatto 15 milioni di euro: cifra che era stata ritenuta congrua per la spesa su un talento così estroso. L’offerta di Galliani prevedeva anche il 20% della futura rivendita, ma il presidente Angelici ne voleva 4 in più di bonus. E Berlusconi, suffragato anche dal parere da Sino Europe Sports, ha detto no: investimento troppo oneroso. Così il club di via Turati ha preso dal Besiktas Jose Sosa per 7,5 milioni di euro.

Rodrigo Bentancur: che colpi con l’Uruguay al Sub20

Bentancur si è messo in mostra soprattutto con la maglia della sua nazionale. Con l’Under 20 dell’Uruguay si è infatti esibito nell’ultimo Mondiale, vinto in finale 2-1 contro l’Ecuador. Il nuovo centrocampista della Juve ha lasciato tutti a bocca aperta: giocate e tocchi da fuoriclasse lo hanno reso il talento più cristallino della rassegna, tanto da far pronunciare queste parole al ct Fabian Coito: «Bentancur è un giocatore di livello molto alto, il migliore delle nostre giovanili. Non ce n’è uno simile, formato in Argentina e che sente così il calcio».