Milan, la mano di Gattuso dov’è? Rossoneri tra i più buoni in A

Milan, la mano di Gattuso dov’è? Rossoneri tra i più buoni in A
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan è la seconda squadra che ha commesso meno falli in Serie A (dietro il Napoli) finora e corre nella media: un equilibrio atipico guardando a chi siede in panchina…

Il Milan rigenerato che si presenta al derby con l’Inter (che vive al contrario un momento deprimente) di domani e che punta a blindare il terzo posto in campionato guarda dall’alto anche un’altra classifica: quella delle squadre più “gentili” del campionato. I rossoneri infatti, con appena 292 falli commessi finora in Serie A (solo il Napoli ne ha commessi di meno, 285), possono fare affidamento su un approccio alle gare quasi sempre morbido, ma allo stesso tempo efficace (specie considerando i risultati). Strano a dirsi per una formazione allenata da Gennaro Gattuso, uno che da giocatore non si faceva di certo mai problemi a menare e che dell’aggressività in campo ha fatto il suo marchio distintivo. Eppure l’equilibrio del Milan è anche qui: nella capacità di far male, senza in realtà fare male all’avversario.

Ne è una dimostrazione, riporta La Gazzetta dello Sport, che i rossoneri siano ottavi per chilometri percorsi finora in campionato con 108 di media a partita (il Chievo è primo a poco più di 112, l’Udinese ultima a 105): la squadra di Gattuso ci mette tutto in campo, ma senza strafare in termini di agonismo (tradotto in altri termini: corrono i giocatori, ma corre anche il pallone). Resta Franck Kessié, come lo scorso anno, per ovvie ragioni di ruolo il giocatore più falloso del Milan, mentre al secondo posto c’è Tiemoué Bakayoko (l’anno scorso, stranamente, c’era Nikola Kalinic). Al terzo posto tra coloro che picchiano di più in casa rossonera c’è invece, decisamente a sorpresa, Suso.