Crotone-Atalanta 1-1: pagelle e tabellino

berisha atalanta
© foto Valentina Martini

Crotone-Atalanta, 24ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Davanti a un pubblico decisamente non delle grandi occasioni, finisce 1-1 il match tra Crotone e Atalanta, protagoniste di una partita decisamente bloccata almeno fino all’80’, anche a causa di condizioni meteo decisamente avverse che hanno reso il campo alla stregua di una piscina. Nella prima frazione di gioco, le due squadre si annullano pressoché a vicenda, non riuscendo a sfruttare ˗ più l’Atalanta, a dir la verità ˗ il gioco rapido e veloce. Due soltanto le grandi occasioni, una per parte: prima quella di Nalini al 19’, poi quella di de Roon al 25’; per il resto, nulla di che. Il secondo tempo si apre, sostanzialmente, come il primo con il Crotone che si rende subito pericoloso con Nalini. Poi esce l’Atalanta e da quel momento è, praticamente, un continuo assedio. Nonostante ciò la Dea non trova il gol e, su ribaltamento di fronte, lo subisce con Mandragora. La reazione dei lombardi è lesta ed è il migliore dei suoi, Palomino, a trovare il gol del meritato pareggio. Non cambia nulla in classifica, ma per il Crotone è decisamente un punto guadagnato in ottica salvezza

CROTONE-ATALANTA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Crotone-Atalanta 1-1: tabellino

Marcatori: Mandragora 35′ st; Palomino 43′ st

Crotone (4-3-3): Cordaz 6.5; Faraoni 6.5, Ceccherini 6, Capuano 6.5, Martella 6.5; Barberis 6 (23′ st, Ajeti 6.5), Mandragora 6.5, Benali 5.5; Trotta 5.5 (31′ st, Ricci 6), Budimir 6 (41′ st, Pavlovic ng), Nalini 6. A disposizione: Festa, Viscovo, Simic, Izco, Zanellato, Rohden, Crociata, Diaby, Stoian, Simy. Allenatore: Zenga

Atalanta (4-3-1-2): Berisha 6; Toloi 5.5, Palomino 7, Masiello 5.5; Hateboer 5.5 (39’st, Barrow ng), de Roon 6, Cristante 6.5, Spinazzola 6; Iličić 5.5, Petagna 5 (10′ st, Freuler 6.5), Cornelius 6.5. A disposizione: Gollini, Rossi, Mancini, Castagne, Gosens, Schmidt, Melegoni, Haas. Allenatore: Gasperini

Arbitro: Massa di Imperia

Note: Ammonizioni: Palomino (A), Capuano (C), Budimir (C); Faraoni (C); Toloi (A); Nalini (C)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ CROTONE:

Ajeti 6.5: entra e cambia la partita, insieme a Ricci. Pur essendo un difensore, il suo ingresso a centrocampo, scompagina l’organizzazione atalantina. Sul gol di Mandragora, è lui a colpire di testa e a servire l’assist vincente

PEGGIORE IN CAMPO ˗ CROTONE:

Benali 5.5: prova qualche sgroppata ma non incide com’è stato suo solito fare in altre partite

MIGLIORE IN CAMPO ˗ ATALANTA:

Palomino 7: non sbaglia sostanzialmente nulla in difesa; pur nelle difficoltà di un campo ai limiti della regolarità, rende ogni intervento una garanzia di sicurezza. In più, realizza il gol del pareggio: decisamente il migliore dei suoi

PEGGIORE IN CAMPO ˗ ATALANTA:

Petagna 5: non brilla in una serata nella quale era, francamente, difficile emergere. Prova a fare spallate con gli avversari ma non impensierisce praticamente mai la retroguardia rossoblù. Viene sostituito nel secondo tempo

Crotone-Atalanta: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Seconda frazione di gioco che si apre senza eccessive differenze rispetto alla prima. È ancora il Crotone a creare la prima occasione da rete con una buona discesa in area di Nalini che, però, non trova i compagni in area di rigore. L’Atalanta alza il ritmo e pressa con maggior decisione la retroguardia rossoblù, soprattutto grazie alle iniziative di Ilicic e del neo˗entrato Freuler. Le geometrie ritrovate permettono agli uomini di Gasperini di assestarsi con sempre maggior frequenza nella metà campo avversaria, senza mai trovare e creare occasioni degne di nota. Sorprendentemente, però, è il Crotone a passare in vantaggio con Mandragora che sfrutta un errore di valutazione di Berisha e insacca a porta vuota. Gli ospiti tornano, allora, ad alzare il pressing e trovano il pareggio a pochi minuti dalla fine con Palomino, uno dei migliori dei suoi. Gli ultimi tentativi di entrambe non trovano la gioia del gol e la partita si conclude sull’1˗1

49′ – Tempo scaduto allo “Scida”: è 1-1 tra Crotone e Atalanta

47′ – Ammonizione per Nalini, per proteste

45′ – Assegnati 4 minuti di recupero

43′ – GOL ATALANTA!!!!! Sugli sviluppi di una palla inattiva, dopo una prima respinta, la palla arriva a de Roon che dal limite prova a concludere verso la porta; la sua conclusione, smorzata, finisce sui piedi di Masiello che prova il tiro; Cordaz intercetta ma la palla resta in area e Palomino, da due passi, insacca

41′ – Entra Pavlovic, esce Budimir

41′ – Ammonizione per Toloi, reo di aver commesso una brutta entrata su Budimir

39′ – Il rapido destro-sinistro di Spinazzola in area di rigore sembra propiziare una buona occasione ma il suo cross mal calibrato finisce dritto sul fondo

39′ – Esce Hateboer, entra Barrow

38′ – Ammonizione per Faraoni per proteste

35′ – GOL CROTONE!!! Sugli sviluppi di un’azione molto articolata e, a tratti, confusa, il cross messo in mezzo arriva ad Ajeti che di testa indirizza verso la porta difesa da Berisha, il quale buca clamorosamente, forse ostacolato da un attaccante, lasciando vagare il pallone in piena area: Mandragora è lesto a sfruttare e insacca

33′ – Il neo-entrato Ricci sfrutta un casuale rimpallo per scendere sulla corsia destra; il suo cross viene, però, allontanato dalla difesa. Nel prosieguo dell’azione, lo stesso Ricci, dopo aver controllato con il destro, con una grande sterzata, prova il cucchiaio ma Berisha intercetta

31′ – Entra Ricci, esce Trotta per il Crotone

30′ – Sugli sviluppi del corner, Cristante spizza di testa indirizzando il pallone verso Masiello che colpisce male, favorendo l’intervento di Cordaz

29′ – Occasione Atalanta. Spinazzola alza la testa e mette il cross in mezzo ma Cornelius viene prontamente anticipato da Ceccherini, che rimane fuori

25′ – Corner il Crotone, messo fuori da Ilicic

24′ – Brivido per i tifosi rossoblù sugli spalti per un retropassaggio, a dir poco, azzardato di Benali verso Cordaz. Fortunatamente per loro, però, l’Atalanta non ne approfitta

23′ – Prima sostituzione anche per il Crotone: dentro Ajeti e fuori Barberis

21′ – Spinazzola mette in mezzo un buon traversone rasoterra che viene intercettato da Cornelius: il suo colpo di tacco non incide, però, come avrebbe potuto e la palla si perde miseramente sul fondo

17′ – Occasione Atalanta. Ilicic riceve un buon pallone e, in contropiede, prova a involarsi verso l’area. Dopo un dribbling, sfrutta lo smarcamento di Spinazzola sulla fascia ma il cross di quest’ultimo viene allontanato da Capuano

15′ – Cornelius, da posizione defilata, dopo essersi smarcato, prova a mettere in mezzo un interessante pallone per Ilicic ma, ancora una volta, la retroguardia si fa trovare pronta

11′ – Freuler si rende subito protagonista con un buon cross in mezzo alla ricerca di Hateboer ma l’intervento di un difensore vanifica l’occasione. Massa aveva già comunque fischiato il fuorigioco dell’atalantino

10′ – Prima sostituzione per l’Atalanta: dentro Freuler, fuori Petagna

8′ – La punizione battuta da Ilicic viene respinta in corner da Martella

8′ – Ammonizione per Capauano, reo di aver trattenuto Cornelius involato verso la porta

5′ – Faraoni, dopo un contrasto con Petagna, riceve un colpo fortuito alla bocca dello stomaco e rimane a terra per qualche secondo

4′ – Buona occasione per il Crotone con Nalini che, anziché scegliere il rasoterra per i compagni in area, fa partire un pessimo cross che attraversa tutta l’area finendo in fallo di fondo

3′ – Fuorigioco di Cornelius e Petagna: entrambi troppo lenti nel rientrare

2′ – Cristante, dopo aver ricevuto palla da una buona sgusciata di Spinazzola sulla fascia, prova a recapitare la palla sulla testa di Cornelius ma il vento ostacola la traiettoria e l’occasione svanisce

1′ – Massa fischia il secondo tempo: è il Crotone a battere il primo pallone. Nessun cambio rispetto alla prima frazione

SINTESI PRIMO TEMPO: In un campo decisamente più simile a una piscina che a un terreno adatto al gioco del calcio, il Crotone inizia forte con la coppia Nalini e Budimir, pur senza impensierire troppo la retroguardia orobica. Gli uomini di Gasperini reagiscono subito, provando a distendersi ma, a parte un palo a gioco fermo colpito da Cristante, non creano troppi disagi alla squadra di casa. Le occasioni più ghiotte sono una per parte: prima quella del Crotone al 19’, quando Nalini fa partire un potente tiro diretto sotto l’incrocio, spazzato acrobaticamente da Berisha; poi quella di de Roon al 25’ che, complice una deviazione, rischia di sorprendere Cordaz ma la sua conclusione sfila a pochi centimetri dal palo. Poche le occasioni create da una parte e dall’altra hanno sancito una partita sostanzialmente bloccata: le condizioni del campo e quelle atmosferiche, inevitabilmente, hanno condizionato l’andamento del gioco e del ritmo, soprattutto, quello dell’Atalanta, abituata a far correre veloce il pallone. Per il momento, i 16 punti di differenza in classifica non si sono, dunque, avvertiti.

45′ – Massa fischia la fine della prima frazione di gioco, senza concedere recupero: è 0-0

44′ – Cornelius, con il fisico, cerca di trovare le condizioni ideali per un buon tiro in area ma l’intervento di Capuano si rivela salvifico

41′ – Benali, con un lancio morbido, cerca e trova lo smarcamento di Budimir in area ma un intervento di Masiello, a spazzare, vanifica il buon tentativo

39′ – Troppi errori da una parte e dall’altra, favoriti, per lo più, da un terreno di gioco in pessime condizioni e da un vento imperante che ostacola ogni tentativo di lancio lungo

37′ – Nalini rimane a terra dopo un colpo al costato, dopo un contrasto con Toloi

35′ – Il primo giallo del match spetta a Palomino, reo di aver commesso un fallo su Budimir

30′ – Buon tiro di Ilicic che, con il sinistro, cerca di sorprendere Cordaz ma la sua conclusione viene intercettata da un difensore

27′ – Budimir controlla ottimamente il difficile pallone servitogli dal compagno: la sua involata viene, però, fermata da Palomino che lo tocca con la mano. Massa non concede il fallo

25′ – Succulenta occasione per l’Atalanta. Appena dal limite dell’area di rigore rossoblù, de Roon fa partire una conclusione velenosissima, deviata da un difensore: Cordaz  è spiazzato ma il pallone scivola vicino al palo alla sua sinistra

24′ – Il sinistro, non particolarmente potente, di Ilicic viene prontamente respinto da Cordaz

24′ – Fallo di Nalini vicino all’area di rigore rossoblù: ottima occasione per Ilicic

23′ – Buona giocata di Cornelius che, dopo aver evitato l’avversario, mette in mezzo dalla sinistra, un buon cross diretto ad Hateboer, anticipato da Martella

21′ – Fallo di Spinazzola su Faraoni: ci sarebbero stati gli estremi del cartellino giallo ma Massa decide di non estrarlo

19′ – Occasione Crotone! Nalini, da una zona centrale del campo, pressoché al limite dell’area di rigore, scaglia un tiro potentissimo e molto preciso, diretto al sette; ma l’intervento straordinario di Berisha vanifica il gol

17′ – Il secondo corner consecutivo battuto dal Crotone arriva sulla testa di Ceccherini che indirizza il pallone verso la porta ma la sua conclusione è troppo alta

16′ – Pur scivolando, Martella riesce a mettere in mezzo all’area avversaria un buon traversone, allontanato con qualche difficoltà da Palomino in corner

14′ – Faraoni cerca il fondo per andare al cross, lo trova ma il pallone è troppo sul portiere: nulla da fare per gli attaccanti rossoblù

11′ – Ottimo cross dalla sinistra di Spinazzola, spizzato appena di testa da Petagna: troppo debole per impensierire Cordaz

10′ – Diagonale perfetta di Toloi che toglie a Budimir un’occasione ghiottissima in area di rigore

9′ – Buon disimpegno di Cornelius a centrocampo che riesce a liberarsi della marcatura di tre difensori, sfruttando l’eccezionale stazza fisica, ma il suo passaggio finale rovina tutto, con la palla che finisce in fallo laterale

6′ – Buona occasione per l’Atalanta, interrotta però dall’intervento dell’arbitro per fuorigioco: Cornelius fa valere la sua stazza fisica in area, favorendo l’inserimento di Cristante che, con il destro, colpisce il palo. Tutto vano per il fischio precedente di Massa

4′ – L’Atalanta si fa vedere davanti: Hateboer mette un buon traversone in mezzo ma, anche  qui, è la difesa a imporsi spazzando il pallone

1′ – Ottimo doppio spunto di Nalini sulla fascia sinistra: i suoi due cross in mezzo, alla ricerca di Budimir, sono stati però intercettati dai difensori orobici

1’ ˗ Massa fischia il calcio d’inizio: è l’Atalanta a battere il primo pallone del match

Crotone e Atalanta sono scese in campo e sono pronte a dare il via al terzo anticipo della 5° giornata del girone di ritorno.

Crotone-Atalanta: formazioni ufficiali

Sono uscite le formazioni ufficiali delle due squadre. Rispetto alle previsioni, Zenga opta per tre cambi: uno in difesa, dove ci sarà spazio per Martella, al posto di Pavlovic e due in attacco, dove al posto di Ricci e Stoian, giocheranno Trotta e Nalini. Modulo pressoché speculare per Gasperini che sceglie di inserire un attaccante in più, Cornelius, sacrificando un centrocampista, Freuler.

Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis, Mandragora, Benali; Trotta, Budimir, Nalini. Allenatore: Zenga

Atalanta (4-3-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, de Roon, Cristante, Spinazzola; Iličić, Petagna, Cornelius. Allenatore: Gasperini

Crotone-Atalanta: probabili formazioni e pre-partita

Per la 24° giornata di Serie A, l’Atalanta farà visita al Crotone. I padroni di casa con Zenga sembrano aver ritrovato lo smalto che aveva contraddistinto lo scorso finale di stagione: dopo le sconfitte di misure e, a dir la verità, non troppo meritate, sono arrivate una vittoria e due pareggi che hanno consentito ai calabresi di staccare le ultime tre. Per l’occasione, “l’Uomo Ragno” dovrà affrontare le defezioni di Sampirisi e Martella, entrambi assenti per problemi muscolari. Al loro posto dovrebbe, nel 4˗3˗3, dovrebbero agire Faraoni e Pavlovic. Un possibile ballottaggio, invece, potrebbe riguardare Ricci, che non è al massimo, che potrebbe essere sostituito da Stoian. La squadra ospite, invece, arriva da due importanti vittorie che le hanno permesso di stare sempre più con il fiato sul collo alla Sampdoria, attualmente sesta. Due vittorie, peraltro, arrivate senza subire gol, con l’obiettivo di agguantare il terzo successo di fila, che manca dal novembre 2016. Qualche ultimo dubbio di formazione da risolvere per il tecnico Gasperini: con Gomez e Caldara non al massimo della forma, possibile spazio a Ilicic e Palomino.

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Pavlovic; Barberis, Benali, Mandragora; Ricci, Budimir, Stoian. A disposizione: Festa, Viscovo, Simic, Ajeti, Izco, Zanellato, Rohden, Crociata, Diaby, Nalini, Simy, Ricci. Allenatore: Zenga

ATALANTA (3-5-1-1): Berisha; Toloi, Masiello, Palomino; Hateboer, Freuler, De Roon, Cristante, Spinazzola; Ilicic; Petagna. A disposizione: Gollini, Rossi, Mancini, Caldara, Castagne, Gosens, Schmidt, Melegoni, Haas, Gomez, Cornelius, Barrow. Allenatore: Gasperini

Nonostante sia consapevole delle difficoltà a cui andrà incontro la sua squadra, Zenga non si tira indietro: «L’Atalanta è una big e noi dobbiamo affrontarla andando sul campo senza cambiare il nostro modo di giocare. I loro giocatori sono in grado di decidere la gara in ogni momento, così come il loro allenatore, che qui conoscete bene, molto abile a proporre calcio e contro cui ci si diverte anche a giocare». Sulle scelte di formazione: «Nalini come prima punta mi stuzzica molto, dal momento che possiede le caratteristiche per mettere in difficoltà i centrali dell’Atalanta. Anche Trotta mi ha convinto molto, soprattutto, per il suo modo di giocare per la squadra. Però, sono quasi sicuro che Budimir giochi».

Nessun calo di tensione in vista del prossimo importantissimo impegno, almeno questo si auspica Gasperini: «Non farò nessun turnover domani; c’è tutto il tempo per recuperare prima della gara con il Borussia Dortmund. Bisogna tenere alta al concentrazione. Quello di domani sarà un test in vista dell’Europa League. Non farò cambi, al massimo dopo la partita con il Dortmund». Sui prossimi avversari: «Per questa stagione, il Crotone è sempre stato in una situazione di classifica abbastanza buona e, quindi, può raggiungere l’obiettivo della salvezza più tranquillamente rispetto all’impresa dello scorso campionato. La apprezzo molto perché è una squadra che non si limita solo a difendere ma sa anche proporsi e attaccare».

Crotone-Atalanta: i precedenti del match

Quella che si giocherà allo stadio “Ezio Scida” di Crotone, tra i padroni di casa e l’Atalanta, sarà la gara numero 4 tra le due formazioni, nella massima serie italiana. L’unico precedente in terra calabrese risale alla stagione scorsa e, più precisamente, al 26 settembre 2016, quando gli orobici riuscirono a imporsi con un netto 3˗1, grazie alle reti di Petagna, Kurtic e Gomez (di Nwanko la rete rossoblù). Anche le altre due gare, giocate a Bergamo, hanno visto una vittoria dell’Atalanta, per un bilancio complessivo che recita, dunque, 3 vittorie a 0 per i bergamaschi, segnando in media 3 reti a partita. Il cecchino perfetto contro i calabresi non poteva che essere Gomez, andato a segno per ben 3 volte; i due bomber più prolifici delle rispettive squadre per questa stagione sono, rispettivamente, Budimir, andato a segno 4 volte e, sorprendentemente, Cristante, andato in gol per ben 7 volte.

Crotone-Atalanta: l’arbitro del match

Sarà Davide Massa della sezione di Imperia l’arbitro designato a dirigere la sfida tra Crotone e Atalanta, in programma oggi alle 18 e valevole per il 24° turno di Serie A. Il direttore di gara, laureato in giurisprudenza e bancario di professione, ha già diretto, in questa stagione, i padroni di casa nella sfida giocata il 4 dicembre contro l’Udinese e persa dai calabresi per 0˗3. Nessuna direzione, invece, per la squadra ospite (sempre tenendo conto della stagione in corso). A coadiuvarlo, in qualità di assistenti, saranno Alessandro Giallatini della sezione di Roma e Fabiano Preti della sezione di Mantova. Il quarto uomo designato sarà il Sig. Daniele Chiffi di Padova mentre alla postazione VAR siederanno il Sig. Piero Giacomelli di Trieste e Alessandro Costanzo di Orvieto.

Crotone-Atalanta Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 18 in diretta sulle frequenze Sky Calcio 1 e Sky Supercalcio (anche in HD). Non solo, perché Crotone-Atalanta sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go Serie A TIM TV. La gara sarà visibile anche tramite decoder TIMvision e potrà essere acquistata anche sulla piattaforma Sportube.