Juventus: sfumato Zizou, Allegri ora può rimanere. Deschamps o Conte arretrati

Juventus: sfumato Zizou, Allegri ora può rimanere. Deschamps o Conte arretrati
© foto www.imagephotoagency.it

Sfumato Zinedine Zidane (tornato al Real Madrid), Massimiliano Allegri è più vicino alla permanenza alla Juventus. Dietro di lui le ipotesi Didier Deschamps o Antonio Conte

Il ritorno clamoroso di Zinedine Zidane al Real Madrid nella giornata di ieri cambia giocoforza ancora una volta i piani della Juventus in vista della prossima stagione. Di fatto al momento non esiste più un candidato forte alla successione di Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera. Tradotto in altri termini, come riporta stamane Tuttosport: l’addio dell’allenatore toscano, anche in caso di fallimento in Champions League, non è poi tanto scontato. La Juve potrebbe dunque decidere di puntare ancora su Allegri (che ha un altro anno di contratto) per mancanza di alternative altrettanto valide: del resto lo stesso tecnico nei giorni scorsi aveva ribadito la propria vicinanza al presidente Andrea Agnelli smentendo ogni voce di crisi. La rottura non è più l’ipotesi numero uno.

In caso di divorzio, tuttavia, la società bianconera sarebbe comunque costretta a guardarsi intorno. Perso Zidane, ci sarebbe un altro francese in pole position: il commissario tecnico della Francia campione del mondo Didier Deschamps, prima giocatore e poi allenatore (nella stagione 2006/2007, quella della Serie B) juventino. L’altro possibile ritorno riguarderebbe invece, come già noto, Antonio Conte: dopo il brusco addio del 2014 (causa rottura con Agnelli), il nome dell’allenatore leccese sarebbe al momento fortemente sponsorizzato dal direttore sportivo Fabio Paratici. La sensazione è però che, in ogni caso, senza più concorrenti davvero convincenti a tentare la società, sia proprio Allegri il favorito ad essere ancora una volta l’allenatore della Juve la prossima stagione.