Chiesa non mente: «Io bandiera viola? Difficile, valuterà la Fiorentina»

Chiesa non mente: «Io bandiera viola? Difficile, valuterà la Fiorentina»
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato da SportWeek, Federico Chiesa non rassicura i tifosi viola circa la propria permanenza alla Fiorentina in vista del prossimo mercato

Nessun futuro assicurato per Federico Chiesa: l’attaccante della Fiorentina, oggetto del desiderio sul prossimo mercato di praticamente tutte le big (italiane e non solo), dalla Juventus all’Inter, passando per Napoli e Chelsea, non garantisce sulla propria permanenza in viola. Nel corso di una intervista stamane per SportWeek, Federico ha parlato prima di tutto della valutazione economica del proprio cartellino da circa 75 milioni di euro (prezzo attuale): «Fa un certo effetto, se uno si mette a pensarci. Il segreto è proprio questo: non me ne curo, penso a fare bene sul campo, a migliorarmi, dando maggiore continuità alla mia prestazione nell’arco della partita. Insomma, il valore del cartellino non mi riguarda».

A Firenze c’è chi lo invoca come possibile nuova bandiera viola alla Giancarlo Antognoni: ipotesi onestamente molto difficile nel calcio di oggi. «Non sono nessuno al cospetto di Antognoni: lui ha lasciato un segno indelebile nello sport. Io sono al terzo campionato da professionista – ha precisato Chiesa – . Diventare una bandiera? Non lo so, nel calcio moderno è complicato. Io uomo mercato? Può essere. Nel caso la Fiorentina penserà a valutare le richieste, io penso solo alla prossima partita contro il Napoli».