Sampdoria-Atalanta: Ienca querelerà Gasperini, tra i due c’è già un precedente

Sampdoria-Atalanta: Ienca querelerà Gasperini, tra i due c’è già un precedente
© foto Valentina Martini

Attese conseguenze dopo lo scontro di ieri tra il segretario generale della Sampdoria Massimo Ienca e l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini: tra i due vecchi rancori…

L’episodio di ieri, ampiamente discusso e che rischia di avere pesanti strascichi in vista delle prossime decisioni del giudice sportivo, è quello riguardante lo scontro nel corso di Sampdoria-Atalanta tra il segretario generale blucerchiato Massimo Ienca e l’allenatore nerazzurro Gian Piero Gasperini. I due sarebbero venuti alle mani (si parla di un possibile pugno sferrato proprio dal mister atalantino), per motivi non ancora precisati, all’ingresso del tunnel che porta negli spogliatoi di Marassi dopo l’espulsione rimediata a metà del secondo tempo dal tecnico: Ienca si sarebbe poi accasciato a terra (come mostrato dalle immagini che ieri vi abbiamo riportato in esclusiva). Adesso la parola passerà non soltanto alla giustizia sportiva, ma pure a quella ordinaria.

Come infatti annunciato ieri dal vice-presidente sampdoriano Antonio Romei, Ienca ha tutta l’intenzione di querelare Gasperini per l’episodio disdicevole. Episodio che, comunque, non sarebbe figlio del momento: come riporta infatti stamane La Gazzetta dello Sport, le ruggini tra il segretario generale blucerchiato ed il tecnico orobico avrebbero un origine ben precisa, risalente addirittura a dieci anni fa circa. Nel maggio 2009, durante Torino-Genoa (all’epoca Gasp allenava il Grifone e Ienca era dirigente granata), tra i due vi fu un’altra discussione: Ienca all’epoca rimediò una squalifica fino al luglio successivo e 10mila euro di multa per aver insultato i dirigenti ed i giocatori rossoblu e per aver rivolto espressioni ingiuriose e minacciose all’indirizzo proprio dello stesso Gasperini.