Gravina: «Mercato prolungato? Dobbiamo attendere ma è possibile»

Gravina: «Mercato prolungato? Dobbiamo attendere ma è possibile»
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente FIGC Gravina parla dopo il Consiglio Federale: «Proroga per il mercato? Se c’è ok dalla Serie A di può arrivare al 31 gennaio»

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, dopo il Consiglio Federale ha lasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa:«Questo è stato un consiglio federale molto intenso. Gli argomenti erano attuali e importanti per la certezza della competizione sportiva come avevamo preannunciato. La Covisoc ha rielaborato le procedure e alcuni indicatori. Un aspetto molto importante è quello legato ai tempi. Oggi abbiamo le norme per iscriversi al campionato 19-20: è un passo avanti importante. Il 24 giugno sarà la scadenza per la presentazione delle maglie con tutti i documenti allegati. Il 12 luglio ci sarà il consiglio federale per la definizione dell’organico che parteciperà al campionato. Abbiamo trattato anche il tema delle infrastrutture. Le licenze Uefa per la prima volta in assoluto riguarderanno anche il calcio femminile». 

Gravina poi si concentra sull’ipotesi di un prolungamento di mercato e afferma: «Sulla ipotesi di proroga del mercato io ho cercato di raccogliere alcune informazioni e soprattutto ho cercato di capire qual è l’umore generale su questa vicenda. Noi abbiamo il mandato di attendere la posizione della Lega di A dopo l’assemblea di giovedì. Se ci sarà l’ok da parte del massimo campionato italiano si arriverà ad una proroga fino al 31 gennaio».

Il presidente continua spiegando se ci sarà o meno un nuovo formar per la serie B:«Le regole scritte sono chiare. Se non cambiamo accordo il format resta a 22 squadre. La B a 19 è stata voluta da Fabbricini solamente per questa stagione. Se non ci saranno modifiche  la B resterà a 22». Gravina conclude il suo intervento parlando della nomina del segretario generale Brunelli, ecco le sue parole:« Per un fatto di correttezza la conferma è rinviata all’assemblea di giovedì prossimo ma ci sono tutti i presupposti per definire quest’operazione. Per ufficializzarla manca solo la firma. Se si concludesse non credo si possano discutere le qualità umane e professionali di Brunelli. Il direttore generale di una lega così importante e è fondamentale che faccia da ponte con la Federazione. Questo sarà ottimo per rafforzare i rapporti tra Figc e Lega».