Halilovic ora è un caso: il croato sparito dalla squadra di Gattuso

halilovic milan
© foto www.imagephotoagency.it

Milan, il neo-acquisto Halilovic per la seconda volta di fila fuori dai convocati di Gattuso: il centrocampista croato non è partito nemmeno per la trasferta di Cagliari

Quello che inizialmente pareva solo un mistero, è finito col diventare un vero e proprio caso: in casa Milan qualcuno si chiede già che fine abbia fatto Alen Halilovic. Del centrocampista croato si è già scritto abbastanza: ultimo acquisto della coppia composta da Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone, prima del cambio di proprietà rossonera in estate, l’ex canterano del Barcellona, arrivato da svincolato direttamente dall’Amburgo dopo la parentesi in prestito al Las Palmas, aveva destato sin da subito grosse perplessità da parte dei tifosi. Perplessità a quanto pare condivise anche dall’allenatore Gennaro Gattuso che, dopo qualche sporadica apparizione in amichevole nel pre-campionato, ha di fatto eliminato il 22enne da ogni gerarchia rossonera. A fine mercato pareva quasi scontata la cessione in tempi record del croato, che invece alla fine è rimasto al Milan.

Ieri però l’ennesima bocciatura: Halilovic per la seconda volta di fila non è stato nemmeno convocato dall’allenatore milanista per la trasferta contro il Cagliari (era già stato mandato in tribuna contro la Roma prima della sosta di campionato). Un vero e proprio mini-caso, tenendo in considerazione che al momento il centrocampista non risulta infortunato e soprattutto che, al suo posto, Gattuso ha preferito addirittura convocare il 19enne attaccante Frank Tsadjout, proveniente dalla Primavera. Il tecnico rossonero, riportano le indiscrezioni di stampa stamane, avrebbe insomma di fatto già messo ai margini della rosa Halilovic per nulla convinto né dalle sue caratteristiche fisiche, né da quelle tecniche. Così tanto da non volerlo nemmeno in panchina.