Il nuovo Higuain: «In Italia ciclo finito, al Milan mesi difficili»

Il nuovo Higuain: «In Italia ciclo finito, al Milan mesi difficili»
© foto www.imagephotoagency.it

Chelsea: Gonzalo Higuain nel corso di una intervista parla della nuova esperienza londinese con l’amico Sarri e dei suoi ultimi mesi difficili al Milan e in Serie A

L’Italia è ormai un capitolo chiuso per Gonzalo Higuain: l’attaccante argentino, passato al Chelsea a gennaio dopo la brutta parentesi al Milan, ha parlato della scela londinese nel corso di una intervista a Sky Sports. Fondamentale per il passaggio ai Blues, ha raccontato il Pipita, l’ottimo rapporto con Maruzio Sarri, suo ex tecnico ai tempi felici di Napoli: «Sarri è l’allenatore giusto per farmi rendere al meglio: io conosco lui e lui conosce me, quindi appena c’è stata l’opportunità di tornare a lavorare con lui in un grande club come il Chelsea, non c’ho pensato un minuto. Con la fiducia di squadra ed allenatore, possono ritrovare la mia forma migliore».

Detto, fatto, considerata la doppietta rifilata all’Huddersfield nella sua seconda apparizione con la nuova maglia. La Serie A, invece, è il passato: «Credo che dopo sei anni nel campionato italiano il mio ciclo si fosse concluso – le parole di Higuain – . Dopo l’esperienza al Napoli, sono stato alla Juventus con cui ho vinto due Scudetti e due Coppa Italia e con cui ho anche giocato una finale di Champions League. Poi gli ultimi sei mesi al Milan non sono stati proprio tra i migliori della mia carriera, ma in generale non credo che il mio livello di gioco sia calato. Certo, non ho più segnato come nell’anno del record di gol al Napoli, ma le cose vanno sempre valutate nel loro insieme».