Inter, Icardi e le nubi nere dell’Argentina

icardi
© foto www.imagephotoagency.it

Alla ripresa ci sarà il derby di Milano, ma come ci arriverà Mauro Icardi? Molto dipenderà da Ecuador-Argentina…

Dalla consacrazione alle nuvole nere dell’Argentina: Mauro Icardi sembra quasi uscire indebolito dalle presenze con l’Albiceleste (fermo restando che la gara di stanotte contro l’Ecuador potrebbe cambiarne la narrativa). Come riflette “Tuttosport”, di certo l’attaccante sperava in una maggiore gloria con la nazionale, visto che il ct Sampaoli ha persino lasciato a casa Higuain pur di averlo in rosa. Per ora il capitano dell’Inter non ha stupito, ma la cosa certa è che l’eventuale eliminazione dell’Argentina e il mancato pass per Russia 2018 distruggerebbe lo spirito non solo della nazionale sudamericana, ma anche quello del centravanti, che forse spera in cuor suo di giocarsi il primo Mondiale la prossima estate.

DERBY – Nell’ultima gara di qualificazione – quella di venerdì contro il Perù -, Icardi non è sceso in campo, visto che Sampaoli ha preferito Dario Benedetto nella bolgia de “La Bombonera”. Qualche problema emerge anche in casa Inter, visto che Icardi non segna su azione da fine agosto, quando una sua doppietta impallinò la Roma in trasferta. Parliamo sempre di un giocatore di 24 anni che è vicino ai 100 gol in Serie A, ma forse l’attesa nerazzurra diventa pressante, anche in vista del prossimo derby di Milano: con che spirito Icardi affronterà questa sfida?