Inter, Spalletti e le storie tese coi capitani: prima di Icardi, Totti e De Rossi

spalletti totti roma
© foto www.imagephotoagency.it

Inter: la rottura con Mauro Icardi aiutata anche da Luciano Spalletti. Non è la prima volta che il tecnico toscano litiga con uno dei suoi capitani: alla Roma furono Totti e De Rossi

La rottura dell’Inter con Mauro Icardi sarebbe stata propiziata indubbiamente da Luciano Spalletti, che avrebbe proposto per primo di togliere la fascia da capitano all’argentino ieri. All’origine dello scontro tra i due alcuni malesseri, ormai evidenti, all’interno dello spogliatoio nerazzurro, culminati con il rifiuto di seguire la squadra per Vienna dell’attaccante a cui il tecnico avrebbe reagito davvero male. Del resto non è la prima volta che Spalletti entra in guerra aperta con il capitano di una delle squadre da lui allenate: celebre il precedente con Francesco Totti. Nel 2016 l’allora attaccante giallorosso si ribellò con tanto di intervista pubblica al TG1 («Con Spalletti ci diciamo soltanto buongiorno e buonasera»), spiegando come lo scarso utilizzo in campo da parte del tecnico toscano lo avesse in parte umiliato. Da quel momento fu guerra aperta.

Meno celebri, ma comunque da ricordare, anche gli attriti con l’altro capitano romanista, Daniele De Rossi. Sempre nel 2016, in estate, l’espulsione del centrocampista capitolino costò la dura sconfitta per 0 a 3 nei preliminari di Champions League contro il Porto: Spalletti lo punì levandogli la fascia da capitano per un mese ed affidandola ad Alessandro Florenzi. Alla fine il rapporto sembrò normalizzarsi, fino all’addio del tecnico alla Roma.