Inzaghi: «Cutrone deve rimanere al Milan e deve indossare la mia numero 9»

Inzaghi: «Cutrone deve rimanere al Milan e deve indossare la mia numero 9»
© foto www.imagephotoagency.it

Pippo Inzaghi ha parlato del ‘suo’ Milan e anche di Carlo Ancelotti, del Napoli e non solo. Ecco le sue parole

Pippo Inzaghi, ex allenatore di Milan e Bologna, ha parlato a Sky Sport da Monza. Il volto dell’Europa League Trophy Tour ha detto la sua sulla sconfitta del Napoli in casa dell’Arsenal: «Mi auguro una finale di Europa League tra Chelsea e Napoli. Ancelotti non ha bisogno dei miei consigli. La Juve ha dimostrato che rimontare un 2-0 è possibile e mi auguro che il Napoli ce la possa fare».

Inzaghi ha poi parlato del ‘suo’ Milan: «Mi auguro che Lazio e Milan vadano in Champions, hanno tutto il mio sostegno. Allenare il Milan negli ultimi anni non è stato semplice, è difficile fare in generale l’allenatore perché sei troppo condizionato dai risultati, dalle società, ma è un ruolo bellissimo. In tutti i cicli ci sono momenti complicati ma con la serietà si può ripartire e l’esempio lampante è la Juve che era arrivata settima qualche anno fa. Io mi auguro che il Milan possa tornare ai fasti di un tempo con Gattuso in panchina. Piatek? Mi piace, si muove bene in area e non mi ha sorpreso ma io non dimentico Cutrone. L’ho allenato nelle giovanili e spero possa prendere la mia maglia numero 9 per togliersi ogni soddisfazione. Io spero possa rimanere nel Milan ma la decisione sul futuro spetta solo a lui».