Italia femminile, Beccari: «Non so dire cosa è mancato al mondiale»
Connettiti con noi

Azzurri

Italia femminile, Beccari: «Non so dire cosa è mancato al mondiale»

Pubblicato

su

Beccari

Le parole di Chiara Beccari, calciatrice del Sassuolo e dell’Italia femminile: «Per me è stato un anno incredibile da ogni punto di vista»

Chiara Beccari, calciatrice del Sassuolo e dell’Italia femminile, ha parlato ai microfoni di San Marino Tv. Di seguito le sue parole sull’annata appena vissuta, il mondiale e il futuro.

ANNATA E MONDIALI – «È stata una grande emozione, anche inaspettata, ma sono cose che ti porti dentro per tutta la carriera. Per me è stato un anno incredibile da ogni punto di vista. Devo ringraziare tutti in Nazionale per la fiducia e per avermi permesso di esprimermi al meglio, ho saputo che avrei giocato titolare con l’Argentina poche ore prima del match, mi batteva forte il cuore, e ancora di più quando siamo entrate in campo. Nella prima partita lo stadio era davvero pieno, era l’esordio, è stata una bella emozione giocare Italia-Argentina davanti a così tanto pubblico».

LEI E DRAGONI MIGLIORI IN CAMPO – «Non sta a me dirlo, è stata una partita positiva da parte di tutte».

PAROLE DI GIRELLI – «Le sue parole fanno piacere, io lavoro a testa bassa e spero di raggiungere obiettivi importanti come ha fatto lei. Mi ha dato tanti consigli, ci tiene. Il Mondiale era partito bene, ma purtroppo non si è concluso come volevamo, purtroppo è andato così».

COSA É ANDATO STORTO – «Abbiamo provato a ripartire e ad alzare la testa dopo quei gol presi in pochi minuti, purtroppo poi anche col Sudafrica non siamo riuscite a vincere e a portare a casa la qualificazione. Con il Sudafrica la gara, dal punto di vista collettivo, è stata deludente. Pensavamo che il passaggio del turno potesse essere alla nostra portata, ci tenevamo molto, ma non è stato così e ora andiamo avanti. Non so dire cosa è mancato, eravamo un gruppo compatto, faremo i giusti pensieri poi».

FUTURO – «Dopo le vacanze ricomincio a Sassuolo, spero di fare una stagione positiva come quella dell’anno scorso e spero di migliorare quanto fatto l’anno scorso. Ho incontrato mister Piovani poco tempo fa. Abbiamo un bel gruppo e una bella squadra, siamo positive su quella che sarà la stagione. Il mio sogno è tornare alla Juve? Sì ma ora penso al Sassuolo e a fare bene. Obiettivo di gol? Andare in doppia cifra, credo sia l’obiettivo principale di ogni attaccante».