Italia, ecco i tre grandi esclusi di Mancini: è una bocciatura definitiva?

mancini-febbraio-2019
© foto www.imagephotoagency.it

In vista dei prossimi impegni dell’Italia validi per le qualificazioni ad Euro 2020, figurano tre esclusi eccellenti in attacco

È l’Italia delle opportunità, con Kean, Piccini, Grifo e Spinazzola tra i convocati del ct Roberto Mancini. È sicuramente l’Italia dei giovani talenti, da Zaniolo a Mancini, passando per i confermati Barella e Chiesa. Ma è anche l’Italia dei grandi esclusi, soprattutto in attacco.

Già perché, nella vasta schiera di giocatori offensivi chiamati per le qualificazioni di Euro 2020 contro Finlandia e Liechtenstein mancano all’appello alcuni giocatori la cui assenza è destinata a fare notizia. Patrick Cutrone, che al Milan sta trovando sempre meno spazio a causa della forte concorrenza offensiva di Piatek, è il primo della lista. Segue un Mario Balotelli che, dopo l’ennesima rottura con una squadra di club, il Nizza, sta vivendo un ottimo momento con la nuova maglia del Marsiglia, tra gol e prestazioni di buon livello. Soprattutto, fa notizia la mancata chiamata di Andrea Belotti, lasciato clamorosamente a Torino. Il Gallo, dopo diversi mesi opachi, ultimamente sembrava aver trovato continuità in campo e un buon feeling con il gol, eppure gli sono stati preferiti altri giocatori offensivi.

Possono essere queste delle bocciature definitive da parte di Mancini? Oppure il ct mira in questo modo a stimolare i tre attaccanti in vista degli impegni futuri? Solo il tempo dirà quali sono le intenzioni dell’ex allenatore dell’Inter, le cui scelte si sono molto spesso rivelate corrette ai fini dei risultati sul campo, che sono poi l’unica cosa che conta davvero.