La ‘maledizione di Ramsey’ si abbatte anche sul cantante dei Prodigy: l’assurda coincidenza

La ‘maledizione di Ramsey’ si abbatte anche sul cantante dei Prodigy: l’assurda coincidenza
© foto www.imagephotoagency.it

La maledizione di Ramsey avrebbe mietuto una nuova vittima illustre e i social si scatenano

Aaron Ramsey ha colpito ancora ? Stando a quanto si legge su Twitter sarebbe proprio così. Ancora una volta si sarebbe avverata l’assurda coincidenza che legherebbe i gol di Ramsey alla morte di un personaggio noto e i social si scatenano. Due eventi che la logica vorrebbe ovviamente non collegati ma che per uno strano caso, si verificano spesso con una puntualità disarmante. Questa volta la ‘maledizione di Ramsey’ si è abbattuta sul cantante dei Prodigy, Keith Flint, che alla giovane età di 49 anni ci ha lasciato. Il centrocampista dei ‘Gunners’ era andato a segno nella sfida contro il Tottenham proprio sabato 2 marzo, realizzando la rete dell’illusorio vantaggio, che poi è stato vanificato dalla rete dell’1-1 di Kane. Una casistica al contempo curiosa e inquietante che lega le reti del giocatore che l’anno prossimo vestirà la maglia della Juventus, ad episodi nefasti come la morte di un personaggio famoso.

Gli inquietanti casi precedenti

La scomparsa di Osama Bin Laden venne ‘preannunciata’ dal gol decisivo che Ramsey mise a segno contro il Manchester United. Così’ come le stesse coincidenze si sarebbero verificate per i decessi di Steve Jobs, Gheddafi e Whitney Houston (a segno contro Tottenham, Marsiglia e Sunderland). Nel giorno della doppietta contro il Cardiff (30 novembre 2013) scomparve Paul Walker, mentre in occasione della scomparsa di Robin Williams, il centrocampista dei Gunners andò a bersaglio nel 3-0 dell’Arsenal al City. Anche l’addio di David Bowie e Alan Rickman giunsero in coincidenza con le reti contro Sunderland e Liverpool.