L’ECA si scaglia contro Infantino sul Mondiale per club: «Noi non parteciperemo»

L’ECA si scaglia contro Infantino sul Mondiale per club: «Noi non parteciperemo»
© foto www.imagephotoagency.it

L’ECA presieduta da Andrea Agnelli ha bocciato il progetto del nuovo mondiale per Club studiato da Infantino

L’ECA sfida Infantino sulla riforma del Mondiale per Club che il presidente della Uefa ha annunciato in pompa magna ma che non scalda i cuori dei presidenti dei grandi club europei. L’ECA, l’associazione dei club europei presieduta da Andrea Agnelli, con una lettera firmata dai 15 consiglieri ha attaccato il progetto presentato dal presidente della FIFA sulla nuova Coppa del Mondo per club, che prenderebbe il posto dell’attuale Mondiale per Club che si è rivelato ben poca cosa sul piano dell’interesse non solo per i tifosi ma anche per gli sponsor. Infantino ha studiato un format che prevede un torneo che includerà 24 top club mondiali, otto dei quali provenienti dall’Europa, che si contenderanno il titolo mondiale per club.

Un torneo che prenderebbe inizio dall’estate 2021 con cadenza quadriennale. Infantino ha anche rivelato la presenza di investitori pronti a versare ben 25 milioni di dollari alla FIFA per finanziare questo ambizioso progetto. Ma a raffreddare gli animi ci ha pensato l’ECA che ha stroncato ogni possibile accordo: «Nessun club ECA prenderà parte a una competizione del genere» riporta la lettera, pubblicata dalla Suddeustscge Zeitung.