Ibra e Fabregas erano a un passo dal Milan, poi Elliot ha detto no

Ibra e Fabregas erano a un passo dal Milan, poi Elliot ha detto no
© foto www.imagephotoagency.it

I retroscena sugli acquisti mancati del Milan a gennaio di Ibrahimovic dai Galaxy e di Fabregas dal Chelsea: Leonardo li aveva in pugno, Elliot era preoccupato dall’età

Il mercato di gennaio del Milan potrebbe regalare delle vere e proprie sliding doors in vista del futuro: pare che i rossoneri, infatti, abbiano volontariamente rinunciato ad almeno un paio di obiettivi. Il primo di questi, già un mese fa, è stato Zlatan Ibrahimovic: l’attaccante svedese, rimasto alla fine ai Los Angeles Galaxy, aveva dato la propria piena disponibilità a tornare in prestito in rossonero. Leonardo aveva già l’accordo con il giocatore e con il suo agente, Mino Raiola, prima che a bloccare l’operazione fosse la proprietà di Elliot tramite il nuovo amministratore delegato Ivan Gazidis. Ragioni di età, secondo le indiscrezioni di stampa odierne: i rossoneri si sarebbero insomma rifiutati di pagare l’ingaggio pesante di un giocatore che quest’anno compirà ad ottobre addirittura 38 anni.

Discorso più o meno simile quello fatto per Fabregas, anche se – in questo caso – legato pure a questioni di prezzo (il Chelsea non voleva cedere lo spagnolo in prestito, ma soltanto a titolo definitivo). Il centrocampista aveva dato il via libera all’operazione con il Milan già qualche settimana fa, ma a mollare la presa sarebbe stato proprio Leonardo perché bloccato dalle perplessità di Elliot circa l’ingaggio del giocatore (circa 6 milioni di euro netti a stagione) e la sua età (a maggio compirà 32 anni). Alla fine per Fabregas è arrivata l’opportunità Monaco che soddisfava meglio anche le esigenze dei Blues.