Milan-Inter: Higuain e Icardi chi? Adesso ci sono Piatek e Lautaro

Milan-Inter: Higuain e Icardi chi? Adesso ci sono Piatek e Lautaro
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Inter: il derby di Milano dell’andata è un ricordo. In soffitta Gonzalo Higuain e Mauro Icardi, la sfida di stasera in attacco sarà tra Krzysztof Piatek e Lautaro Martinez

Sono passati solo pochi mesi dal derby di andata tra Milan e Inter ma, almeno a guardare l’attacco di entrambe le formazioni, sembra passato almeno un anno: rossoneri e nerazzurri si presentano alla sfida di stasera, probabilmente decisiva per il terzo posto (occupato attualmente dalla formazione di Gennaro Gattuso) con due grosse novità. Se all’andata la stracittadina milanese era soprattutto sinonimo del derby argentino tra Mauro Icardi da una parte e Gonzalo Higuain dall’altra, oggi è evidentemente tutto diverso. Non solo perché il Milan arriva alla sfida davanti all’Inter e in una condizione di forma nettamente migliore (la situazione di qualche mese fa era abbastanza diversa), ma perché, appunto, Icardi e Higuain in realtà… non ci sono più.

Dell’affaire Icardi, ormai defitinivamente scaricato dai nerazzurri (e viceversa), si è già detto abbastanza, così come di Higuain, partito a gennaio per raggiungere il Chelsea senza troppi rimpianti da parte dei tifosi rossoneri. A guidare gli attacchi di stasera ci saranno due deb o quasi: su sponda milanista Krzysztof Piatek, nuovo idolo della piazza, al primo derby di Milano in assoluto in carriera, dall’altra Lautaro Martinez, che all’andata c’era, pur senza effettivamente scendere in campo. Per il polacco, già carico del pieno sostegno di Gattuso guadagnato a suon di gol (tanti) in poche partite, la gara di stasera può essere già quella della consacrazione. A Lautaro invece il peso di non far rimpiangere Icardi, decisivo con il suo gol all’andata.