Milan, Piatek svela: «Mi piaceva l’Arsenal, ammiravo soprattutto due giocatori»

Milan, Piatek svela: «Mi piaceva l’Arsenal, ammiravo soprattutto due giocatori»
© foto www.imagephotoagency.it

Milan, Krzysztof Piatek svela alcune curiosità della propria infanzia: dalla passione per l’Arsenal di Thierry Henry e Dennis Bergkamp, alla nascita dell’esultanza da pistolero

Krzysztof Piatek è senz’altro l’uomo del momento in casa Milan, di lui però non si sa ancora tutto. A svelare qualche curioso retroscena riguardante la sua infanzia, è stato lui stesso stamane rispondendo ad alcuni piccoli tifosi per la rubrica “Caro campione ti scrivo” su La Gazzetta dello Sport. Tra le altre cose, Piatek ha confermato la sua passione per l’Arsenal quando era bambino: «Da piccolo ero tifoso dell’Arsenal, mi piaceva molto lo stile di gioco della squadra di Arsene Wenger e ammiravo campioni come Thierry Henry e Dennis Bergkamp», ha raccontato l’ex Genoa.

Tra gli aneddoti svelati, anche quello relativo alla sua esultanza da pistolero che ha affascinato sin da subito i tifosi italiani: «La mia esultanza da pistolero l’ho fatta dopo aver segnato un gol e poi è rimasta, ormai rappresenta un talismano per me – ha spiegato Piatek – . Ho visto che la gente in Italia è impazzita per questa esultanza». La chiosa è per Genova, città in cui è rimasto soltanto pochissimi mesi al suo approdo nel nostro Paese, ma a cui è molto affezionato: «Genova è una città in cui mi sono trovato bene, in particolare adoravo il mare, il clima mite e la buona cucina».