Italia, Kean: «Voglio battere altri record, ho imparato anche da Ronaldo»

Italia, Kean: «Voglio battere altri record, ho imparato anche da Ronaldo»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Moise Kean dopo il primo gol con l’Italia alla Finlandia che riscrive i record: l’attaccante di origini ivoriane fissa i prossimi step e ringrazia anche Cristiano Ronaldo

Una serata che di sicuro Moise Kean non dimenticherà mai quella del debutto a 19 anni con la maglia dell’Italia contro la Finlandia suggellata anche da un gol che segna un record importantissimo: è il secondo più giovane in Azzurro di sempre. Grazie alla rete rifilata ieri ai finlandesi, l’attaccante bianconero ha superato nella speciale classifica un mostro sacro come Gianni Rivera, non uno qualsiasi. «Ho fatto meglio di Rivera? Beh, un motivo in più per continuare a lavorare – ha dichiarato Kean, entusiasta, alla fine del match – . Ci sono ancora tanti record da battere ed io sono pronto a farlo».

Un caso particolare quello dell’attaccante di origini ivoriane, ieri titolare in Nazionale ma riserva nella Juventus. Il periodo di apprendistato in bianconero di quest’anno però non sembrerebbe avergli fatto male, anzi… «Io mi alleno sempre con continuità e certo di farmi trovare pronto, questo gol per me è stata una grandissima emozione. Se ho imparato qualche trucco da Cristiano Ronaldo? Certo, è impossibile non imparare di fianco ad un campione del genere: ogni giorno io guardo e imparo qualcosa da lui».