Napoli Liverpool: Mario Rui mette in crisi Klopp

Napoli Liverpool: Mario Rui mette in crisi Klopp
© foto www.imagephotoagency.it

La posizione di Mario Rui ha fatto la differenza in Napoli-Liverpool. I Reds hanno sofferto sugli esterni

Contro il Napoli, il Liverpool ha faticato parecchio a coprire l’ampiezza. Ancelotti ha schierato Mario Rui e Callejon in una posizione tanto larga quanto alta, lo scopo era quello di cambiare il gioco su di loro isolandoli sul lato debole dopo aver attirato i Reds sulla fascia opposta.

A volte si lanciava direttamente su di loro dal lato forte, altre volte si trovava l’uomo tra le linee (Insigne o Mertens) che allargava sull’esterno dopo aver attirato su di sé il terzino avversario. Un esempio nella slide sopra. Insigne viene imbeccato tramite una verticalizzazione da dietro, si gira e può servire la progressione di Mario Rui, che ha tempo e spazio per crossare. Alexander-Arnold ha faticato nel contenere i suoi movimenti.