Nasce Fulvio Collovati – 9 maggio 1957 – VIDEO

Il 9 maggio 1957 nasce Fulvio Collovati, difensore di grande talento e Campione del Mondo con l’Italia nel 1982

Fulvio Collovati, nato a Teor il 9 maggio 1957, è stato uno dei difensori centrali più forti degli Anni ’80. Dotato di una discreta tecnica individuale, era spesso impiegato in fase di marcatura, dove faceva valere la propria abilità nel gioco aereo e nell’anticipo. Si avvicina al mondo del calcio militando nelle giovanili del Milan, con cui esordisce anche in prima squadra nella stagione 1976-77 sotto la guida di Pippo Marchioro e diventando titolare con Nils Liedholm.

Milano rossonera e nerazzurra

Collovati si consacra nella stagione 1978-79 come pilastro della difesa del Diavolo, contribuendo in maniera decisiva alla conquista dello Scudetto della stella. Il centrale dimostrerà anche notevole attaccamento alla maglia rossonera quando, al termine della stagione seguente, scenderà nel campionato cadetto dopo la retrocessione per illecito sportivo. Con il Milan totalizza 190 presenze fino al 1982, anno in cui passa ai rivali dell’Inter.

Vestirà la maglia nerazzurra fino al 1986, venendo per questo accusato di alto tradimento dai tifosi rossoneri, che gli affibbieranno il soprannome di “ingrato transfuga”. Con l’Inter approderà per due volte consecutive fino alle semifinali di Coppa UEFA, senza tuttavia riuscire mai a sollevare il trofeo. Anche in Italia l’esperienza sarà magra di successi e Collovati perderà anche parte della freschezza atletica osservata nelle stagioni precedenti.

Il Mondiale 1982 e gli ultimi anni

Il 1982 è in assoluto l’anno più importante della sua carriera, dal momento che sarà uno dei convocati del ct Bearzot al Mondiale di Spagna vinto dall’Italia. Collovati sarà titolare inamovibile della rosa azzurra, disputando tutte le gare della manifestazione fino alla finale dell’11 luglio contro la Germania Ovest. Chiude la carriera al Genoa nel 1993 dopo le fugaci apparizioni all’Udinese e alla Roma, diventando dirigente nei primi anni 2000.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.