Nicola: «Negato un rigore al Crotone. Non c’è differenza con la quartultima»

Trasferta per il Crotone e per Davide Nicola, di scena poco fa a Marassi contro il Genoa: le ultimissime e le dichiarazioni dalla ventunesima di Serie A

Genoa – Crotone si è chiusa poco fa. Se da una parte si parlava di esonero per Ivan Juric, dall’altra Davide Nicola aveva l’arduo compito di cercare punti salvezza per i suoi. Il Crotone ha bisogno davvero di iniziare ad avere continuità, in modo tale da potersi rilanciare nelle zone un po’ più tranquille della nostra Serie A. Oggi ci ha provato a Marassi per la ventunesima giornata di campionato, la seconda del girone di ritorno, al termine della quale Nicola ha fatto la sua consueta analisi in zona mista. «Secondo me oggi siamo venuti per vincere, credo che per quello che abbiamo dimostrato lo meritavamo. Mi dispiace vedere questo solco con l’Empoli, non è reale. Non riusciamo a vincere spesso ma non per demerito nostro. Abbiamo pagato le nostre ingenuità e abbiamo dei demeriti ma potevamo vincere. Si rischia di creare un divario che non è reale, potevano darci un rigore all’85’ ma ci è stato negato. Non vogliamo apparire ingenuotti. Il solco con l’Empoli è notevole ma per quello che dimostriamo in campo non c’è quel divario di punti» è quanto ha detto il mister dei calabresi Davide Nicola ai microfoni di Rai Sport alla fine della partita.